Il decalogo di Corvino. Ecco le DIECI regole per un grande mercato

Pantaleo Corvino è tornato a Firenze accettando, forse, la sfida più difficile della sua carriera, anche perché tutti si ricordano i buoni risultati ottenuti nella precedente gestione e ora ci si aspetta almeno quel traguardo. Non sarà facile ma, secondo il Corriere dello Sport-Stadio, proprio Corvino ha un decalogo per non deludere i suoi tifosi e fare un grande mercato:
1) Regali a nessuno. Chi prova a fare il furbetto resterà deluso, messaggio chiaro a Mario Gomez.
2) Niente strangolamenti per prendere giocatori italiani. Se le cifre sono congrue allora si tratta, altrimenti niente.
3) Meglio se giovani. Corvino intende abbassare l’età media della squadra.
4) Difesa totale della squadra che aveva fatto sognare nel girone di andata nello scorso campionato.
5) Stretto contatto con Sousa. Il tecnico piace a Corvino e la cosa è reciproca, per questo si cerca una sinergia totale.
6) Potenziamento del settore giovanile. A Corvino non è piaciuto com’è stato gestito da chi lo ha preceduto.
7) Fiorentinizzazione, ovvero rilanciare il rapporto con la città, magari affidandosi a degli ex viola.
8) Nessuna fretta sul mercato, specialmente sulle operazioni internazionali. Corvino sa benissimo che la fretta porta a costi superiori e a brutte figure.
9) Rispetto dei ruoli. Corvino non vuole occuparsi di quello che non è sua competenza.
10) Vuole vincere, come i Della Valle e come Firenze. Sa che sarà difficilissimo, ma scommette tutto se stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. E’ intanto al 27 luglio, stiamo peggio dell’anno precedente. La difesa indebolita, perchè Dicks non vale Roncaglia, alternativi a Gozale e ad Astori neppure a parlarne e stiamo facendo scappare l’unico che poteva davvero fare la differenza in quanto a capcità tecniche (TELLO) che tra l’altro ci terrebbe tanto a continuare con la maglia Viola, ma vedrai che tra i tanti saranno famosi, qualcuno lo diventerà davvero, questa è la politica del Sig. Corvino.

  2. Fatemi capire questi piangono miseria perchè non ci sono soldi e si piccano su Gomez, ovvero preferiscono pagargli lo stipendio 10 ml lordi che dargli il cartellino gratis e magari quei 10 ml spenderli per un vero difensore e non le ciofeche lette fino ad oggi, continuo nel non capire i programmi di questa società.

  3. Premesso che Corvino non ha lasciato affatto un buon ricordo (rileggersi i post del tempo) intanto continua l’opera di indebolimento della squadra e due titolari se ne sono andati.

  4. Giuseppe Trabucco

    SOCIETA’ RIDICOLA COME I GIORNALAI CHE ANCORA SCRIVONO ARTICOLI DEL GENERE

  5. Premesso che questo articolo fa ridere tutti ( tifosi e società) perchè è ridicolo… ma chi lo ha scritto lo capisce che la regola 1 cozza con la regola 8 ??

    Se la società non anticipa i soldi ( ed ho detto anticipa e non investe ) serve vendere i giocatori prima e poi fare acquisti. Se tutti ragionano come scritto al punto 1 nn si arriverà mai al punto 8… cosa che abbiamo gia visto a gennaio durante la quale ci siamo ridotti all’ultima sera di calcio mercato per farci rifilare un bidone.
    Quindi la redazione è fregata di non scrivere articoli ridicoli come questo tanto per riempire una pagina… grazie

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*