Questo sito contribuisce alla audience di

Il doppio silent check che sorride alla Fiorentina. Fabbri, ancora tu

Fiorentina-Sassuolo è stata diretta dall’esperto fischietto livornese, Luca Banti (nella foto). Il primo tempo è di facile controllo per l’arbitro toscano. La Fiorentina passa al 32′ con Simeone: regolare la sua posizione sul cross dalla destra di Laurini. Dopo un’ammonizione giusta comminata a Benassi per una trattenuta su Magnanelli, al 42′, c’è il raddoppio viola: Thereau viene servito sul filo del fuorigioco mette al centro dove arriva puntuale Veretout che non sbaglia. Silent check e gol convalidato, Thereau è praticamente in perfetta linea con un difensore emiliano.

La seconda frazione di gara prosegue senza episodi rilevanti. Dopo le ammonizioni a Berardi e Magnanelli per poteste, c’è il terzo gol viola con Chiesa che lanciato da Thereau supera in uscita Consigli, anche qui la rete viene valutata con attenzione dal VAR, ed anche questa volta si conferma l’operato dell’assistente; infatti era Cannavaro a tenere in gioco il giovane viola. La partita volge al termine senza più nulla da dire, sufficiente la direzione di Banti che spesso lascia correre anche quando non dovrebbe, in qualche occasione invece mostra superficialità. Mancano le evidenti ammonizioni a Biraghi per fallo su Politano e Falcinelli su Veretout.

Nota curiosa, anche ieri al VAR c’era l’arbitro Fabbri, lo stesso di Lazio-Fiorentina che con il rigore concesso ai viola al 91′ ha scatenato numerose polemiche in settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Manca un rigore su pezzella grosso come una casa, quindi non tutto è funzionato.

  2. Claudio di Ferrara

    Questo Fabbri mi è simpatico. Poi è bravo. La Spal aveva,con La Roma, quel delinquente di pairetto al var . E si è visto !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*