Il duetto del sogno trasformato in incubo

Due attaccanti tristi: Mario Gomez e Giuseppe Rossi viaggiano su binari paralleli. E pensare che, tra i tifosi della Fiorentina, dovevano rappresentare “il sogno”. La loro avventura, a Firenze, è stata un mezzo disastro. E per fortuna che, almeno per quanto riguarda il tedesco, la Fiorentina è riuscita a “salvarsi” in calcio d’angolo. Tra prestito al Besiktas e cessione al Wolfsburg infatti, i viola son riusciti ad evitare un bagno di sangue (economico) che pareva scontato. L’importante era liberarsene. In un modo o nell’altro. Adesso il tedesco gioca tanto, segna pochissimo, e si ritrova a lottare per non retrocedere. E Pepito? Ancora peggio. Anzi. Decisamente peggio. Il Celta Vigo doveva essere la scelta giusta per l’ennesima rinascita ma dopo 11 giornate di campionato, Rossi ha collezionato 6 presenze (nessuna da titolare, e 113’ in totale), segnando un gol, secondo l’analisi di Repubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*