Questo sito contribuisce alla audience di

Il finale peggiore

Ci sono separazioni e separazioni. Quella che stanno vivendo la Fiorentina e Borja Valero è davvero di quelle peggiori. Il messaggio del centrocampista spagnolo spedito via Whatsapp ad alcuni amici tifosi viola, divenuto di pubblico dominio, ha colpito molto una larga parte di tifoseria e, soprattutto, ha poi generato il comunicato serale della società che ha messo in campo anche i propri legali. Insomma, le strette di mano non sono più possibili, ma siamo ai piatti che volano e che continueranno a farlo almeno fino a quando Borja non andrà a Milano e non farà quell’ormai famosa conferenza stampa da lui annunciata, nel corso della quale dirà la propria verità sulla faccenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. il furbetto tatuato ancora non ha confermato o smentito le sue esternazioni dolorose. se fossero vere la societa’ ha il dovere di spedirlo in tribuna per i restanti due anni di contratto. e ci sono ancora quelli che lo difendono. se voleva restare bastava dirlo publicamente. questo signore ci prendendo per il c… dice che ha pianto… io sono sicuro che ha pianto di gioa a sapere che l’inter gli dava tre milioni l’anno.

  2. Per come la vedo io conoscendo i trascorsi di questa proprietà credo che Borja abbia ragione da vendere .

  3. Antonio Manfrefonia (Fg)

    Io non darei tutte le colpe alla società ,se non vuole andare via bisognava dire subito io resto è basta….e no che prima fa il sondaggio del Dio denaro con l’Inter e poi scaricare tutto sulla società…

  4. Poi ci si meraviglia che i giocatori vogliano andarsene , se questo è l esempio di pressione che la società fa sui giocatori , cosa vuoi sperare che vengano volentieri o rimangano a giocare nella fiorentina.
    Società Forte con i deboli e onesti e debole con i lupi …..

  5. La gestione del caso Borja è un’offesa che la Proprietà, tramite i suoi Dirigenti, ha fatto alla Curva, in primis, ma anche a tutti quei tifosi che apprezzano non solo le doti tecniche dei giocatori ma anche quelle umane. Hanno fatto di tutto per mandarlo via, prima direttamente, tramite le offerte della Roma e dalla Cina, poi indirettamente, rifiutando anche di parlare di rinnovo, facendogli capire che per lui non c’è posto con Pioli e poi spingendolo a fare dichiarazioni sapendo che lui non avrebbe potuto farne. Hanno voluto dimostrare chi comanda e che le “passioni” della tifoseria sono prese a zero considerazione dalla Società. Ormai è un ” muro contro muro ” con tutti coloro che dissentono dal loro operato. Hanno rapporti pessimi con tutte le altre Società di serie A, hanno influenza zero e presenza zero in Lega, hanno cause legali ( per latro perdute) con giocatori e, da oggi chiaramente, sfidano apertamente la tifoseria. Cosa pensano di ottenere ? Se vogliono una contestazione più dura, l’avranno, e questo a prescindere da qualunque squadra mettano in piedi. Via da Firenze, Via i Della Valle ed i loro Servitori !!

  6. Valero si…Valero no…sembra un ritornello musicale…Co&Co ovvero come distruggere una societa’ di calcio con la supervisione compiaciuta dei DV che si divertono solo d estate,mentre fanno passo indietro d inverno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*