Questo sito contribuisce alla audience di

Il Franchi trema. Ma è pronto il campo di riserva

Il 18 novembre l’Artemio Franchi tornerà ad ospitare il grande rugby. Nello stadio che è il tempio della Fiorentina, l’Italia sarà impegnata in un prestigioso test match internazionale contro l’Argentina. A seguire l’evento con apprensione saranno i giardinieri addetti a tenere il campo in buone condizioni. Già in passato le partite di rugby (oltre ai concerti) hanno messo a dura prova la tenuta del manto erboso. Per questo motivo, scrive il Corriere Fiorentino, è già pronto quello che possiamo chiamare un campo di riserva: nell’ipotesi più estrema il terreno di gioco potrebbe essere rizollato per permettere alla Fiorentina di giocare nelle migliori condizioni possibili la partita interna successiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Bah questa situazione mi sembra moooolto strana, può essere che mi sbagli, però non ho mai sentito di partite di rugby su altri campi della serie A di proprietà del Comune (ad. Es. S. Siro o Olimpico di Roma), perché sempre a Firenze queste partite che logicamente massacrano il prato? E poi non conosco le regole, ma chi paga poi il rinzollamento? Il Comune o la Viola?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*