Rossi, futuro lontano da Firenze. Ma non è ancora tempo di scegliere

Rossi Frosinone

Giuseppe Rossi non trova lo spazio che vorrebbe nella Fiorentina e l’idea di lasciare i viola a gennaio per provare un’altra esperienza in prestito è molto concreta. D’altra parte Sousa, in questo momento, non può promettere nulla ad un giocatore che è in evidente ritardo di condizione rispetto ai compagni. Dunque Rossi vorrebbe giocare di più e la soluzione migliore è quella del prestito ma al momento tutto tace sul fronte società-procuratore. Infatti dall’entourage di Pepito ci fanno sapere che: “Non ci sono incontri in programma con la Fiorentina”, e che dunque è difficile ipotizzare ad oggi il futuro del centravanti. A gennaio, certamente, sarà tutto più chiaro ma ad oggi la storia di Rossi presenta un grande punto interrogativo alla voce futuro. Di squadre interessate al giocatore ce ne sono tante ma si dovrà trovare al soluzione migliore per tutti e soprattutto per il giocatore che lascerà la Fiorentina solo con la garanzia di giocare con continuità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. freddamente, lo farei restare, per 2 ragioni: se e’ guarito tra un mese riè lui e che duri o no, lo avrebbo in organico, se lo cedi puo’ non essere tutelato adeguatamente non essendo di proprieta’ e mandandolo allo sbaraglio si ri-infortunerebbe e noi non lo riavremmo nemmeno per qualche mese come nel 2014. Perche’ tanto la fine e’ quella

  2. Se Pepino andrà in prestito e sfonda sarebbe perso per noi. L’abbiamo pagato tre anni per averlo disponibile in efficienza solo sei mesi e disponibile ma non in efficienza per altri sei mesi. Perché non tenerlo adesso che probabilmente tra due mesi sarà in piena efficienza? Convinciamolo a restare e facciamolo giocare nelle partite meno difficili, magari nei secondi tempi. Se tutto andrà secondo i migliori auspici nel prossimo giugno gli si può rinnovare il contratto per averlo al massimo per i successivi tre anni almeno.

  3. Violaadimilano

    Una domanda: qual è secondo voi la squadra che mette in campo un giocatore palesemente in ritardo rispetto al resto della squadra? Non penso che collezionerebbe molti minuti in una squadra che lotta per la salvezza? Che lotta per il vertice o per la zona Champions? Boh. Io se fossi in lui e nel suo entourage me ne starei buono buonino in una società che non si sta certamente comportando male nei suoi confronti. Sousa quando il campo o la situazione lo consente qualche occasione gliela offre.

  4. Per questi casi qui ci sarebbe voluto un vero campionato riserve.
    Serve a far recuperare le riserve e per fa abituare i giovani a giocare con gente più esperta

  5. Alla luce della situazione attuale, mi sembra che nella querelle con Prandelli, a proposito della lista-mondiali, fosse il mister ad avere ragione. D’altra parte, anche Del Piero, dopo un infortunio meno grave di quello di Rossi, per più di un anno fu l’ombra di sé stesso. Auguro a Pepito di tornare quello di prima, ma (come dice Sousa) l’interesse (oggettivo) della squadra è al di sopra di quello (soggettivo) dei singoli.

  6. non è in grado di giocare nella fiorentina. gli voglio bene ma sarebbe pretenzioso anche per lui pretendere di giocatore titolare in queste condizioni…e dirò di più per me fa male ad andarsene perche a firenze qualche partita la può giocare altrove non lo so…io fossi dirigente di una qualsiasi altra squadra non lo prenderei,…specie se vole giocare sempre…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*