Questo sito contribuisce alla audience di

IL GEMELLAGGIO NON SI ONORA CON LA FINTA PIETA’

Verona e Fiorentina, Fiorentina e Verona. Ogni volta che queste due squadre si incontrano, sulle tribune del Bentegodi o del Franchi è una festa. Una meravigliosa festa, all’interno di un gemellaggio che sembra essere davvero inscalfibile e un rapporto di amicizia che ormai va avanti da una quarantina d’anni.

Qualcuno però dopo il 5-0 rifilato dai viola ai gialloblu ha avuto da ridire sul fatto che la Fiorentina, ad un certo punto, avrebbe dovuto smettere di infierire sull’avversario. Una polemica, e mi prendo tutte le responsabilità nel dirlo, che mi sembra sterile per diverse ragioni.

Intanto c’è un problema di fondo: ci doveva essere qualcuno che materialmente avesse spiegato ai nuovi che Fiorentina e Verona sono due squadre amiche. Peccato però che i nuovi sono anche tanti e molti di questi vengono dall’estero dove sicuramente non sanno di questo gemellaggio.

Seconda di poi, e forse questo è anche il punto principale nel mio modo di pensare, il vero gemellaggio non lo onori fermandoti e mostrando una finta pietà, anzi. La squadra che si ferma apposta è quanto di più umiliante e stupido possa offrire il calcio professionistico (per scuola calcio e settore giovanile il discorso è diverso). Già non si possono vedere quei calciatori che non esultano quando segnano alle loro vecchie squadre, figuriamoci vedere undici giocatori che si mettono a fare melina per non arrivare al tiro.

Siamo certi che i tifosi del Verona non sono arrabbiati in questo momento per aver visto una Fiorentina affondare il colpo anche all’89’, ma lo sono perché hanno visto i ragazzi guidati da Pecchia fare una prestazione indecorosa e perdere, meritatamente, contro una squadra che ha fatto semplicemente il suo dal primo all’ultimo minuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

38 commenti

  1. Penso che entrambe le squadre abbiano giocato secondo le proprie possibilità. La Fiorentina ha avuto più ” fame ” di vittoria e di gol, ha dimostrato di essere più forte, non mi sembra un atteggiamento da criticare. Invece reputo ingenerosi i fischi verso la propria squadra dei tifosi veronesi. Il gemellaggio non si vede dai risultati sul campo, ma una convivenza civile e amichevole fra i tifosi. Spero che delle critiche fuori luogo non rischi di rovinarla.i

  2. E allora scappiamo …

  3. I “gemellaggi” hanno portato anche a spettacoli disgustosi, come quando qualche anno fa una parte della nostra tifoseria faceva il tifo per l’avversario (nell’occasione il Toro) e contro quella che doveva essere la propria squadra. Per fortuna lo presero nel bocciòlo.

  4. chiedo scusa per l’espressione forte e insensata(tornate nelle fogne) espressa in precedenza ma volevo solo fare un rimprovero a chi contesta insultando la proprietà che anche io giudico inadeguata per la fiorentina ma purtroppo all’orizzonte per noi non c’è di meglio.Ad ale e s69 in particolare rinnovo le mie scuse anche perché hanno ribattuto civilmente a ciò che ho scritto.

  5. contento che s69 risponde ma come c…o fai a sapere chi viene o no allo stadio?Chi sei tu per giudicare i tifosi della fiorentina se sono di serie a o serie b! Io dico avanti fiorentina con tutti i suoi tifosi di tutto lo sta.dio fiesole o non fiesole.Io lo stadio lo frequento ma capisci che abitando a 350km da firenze non sempre è possibile e stai sereno che anche tu non conti un tubo.

  6. In campo non esistono gemellaggi, non è un discorso di nuovi o non nuovi, ma di sport. In passato per questa storia abbiamo avuto cali di tensione e regalato punti. Non deve accadere. Abbiamo fatto giustamente la nostra gara.

  7. Critiche inutili senza significato, il gemellaggio e l’amicizia fra tifoserie esistono e i risultati sono un’altra cosa, allora si doveva far melina dopo il secondo gol?

  8. Credo che la goleada sia il risultato del carattere e della voglia di riscatto della nostra squadra.
    Nn penso che si sia voluto infierire sull’avversario.
    Comunque a questo punto si spiegherà ai nostri ragazzi che è importante asfaltare le squadre che lotteranno per nn retrocedere, per noi e per gli amici butei.
    Riguardo al commento di Dante, penso ci voglia solo pazienza, ho maturato la convinzione che i “tifosi” come lui, che sicuramente nn frequentano lo stadio, sono tifosi di serie B. L’aggressività è solo il frutto della frustrazione per il fatto che nn contano un tubo.
    Avanti Fiorentina, avanti curva Fiesole !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*