Il mercato, Bernardeschi e l’imprevedibilità

Nella corsa al terzo posto sono tante le carte che può giocarsi Paulo Sousa per far raggiungere alla Fiorentina questo traguardo fantastico. La Gazzetta dello Sport analizza la situazione e ne sottolinea almeno tre. La prima è determinata dal mercato fatto a gennaio dalla società. Se n’è andato Rossi, ma Zarate ha già portato punti e gol ed è stato determinante in due gare. Anche Tello ha fatto vedere di avere degli spunti interessanti.

C’è poi l’imprevedibilità offensiva della squadra rappresentata dai 14 giocatori che sono già andati a segno finora. Non c’è un super bomber come per il Napoli, c’è una formazione che cerca la rete con molti effettivi e quindi diventa difficile da leggere.

Infine Bernardeschi. E’ lui il gioiello di casa Fiorentina. Sta crescendo anche come presenza in campo. Nonostante la giovane età ha personalità e fame di vittorie. Con Gonzalo Rodriguez e Borja Valero forma la vera spina dorsale di questa Fiorentina da Champions. Ormai vale più di 40 milioni di euro e Bayern e Barça hanno già cominciato a corteggiarlo, scrive la ‘rosea’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. GNAM,GNAM. ALTRA PLUSVALENZA IN ARRIVO X GNIGNI.

  2. Pensa come è già arrapato il Gnigni per la plusvalenza .

  3. La cosiddetta rosea la deve finire di frantumarci i cosiddetti con le sue presunte voci di mercato sulla VIOLA guardi piuttosto in casa sua che mi sembra abbiano diverse gatte da pelare
    Calamai si faccia assumere da DDV visto che secondo lui la colpa del mercato di gennaio non è loro ma dei dirigenti preposti al suddetto mercato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*