Questo sito contribuisce alla audience di

Il mercato e la tattica: il summit di Corvino con Di Francesco ma la Fiorentina perse troppo tempo

Eusebio Di Francesco in panchina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il segreto di fatto durò poche ore perché poi Eusebio Di Francesco fu “beccato” in zona stadio, dopo aver intrattenuto un incontro con Pantaleo Corvino, con vista sul futuro. Prima di diventare tecnico della Roma in sostanza, Di Fra era ad un passo dalla Fiorentina: un accostamento ripetuto nel tempo e che in quel giorno, quello della consegna della Panchina d’Oro, sembrava potersi concretizzare. La Gazzetta dello Sport aggiunge qualche dettaglio a questo retroscena già noto: si parò di mercato e di tattica con il dg della Fiorentina ma poi la società viola temporeggiò un po’ troppo, perse tempo o forse semplicemente perse la fiducia dell’allenatore abruzzese, che nel frattempo si accordò con la Roma. E oggi tornerà per l’ennesima volta al “Franchi” da avversario ma anche da “quasi” ex.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Sentiti i programmi dell’agricoltore pugliese e conoscendo, tramite l’amico Montella, la scarsa attendibilità delle promesse dei braccini, preferì prendere tempo.
    E ha fatto bene.

  2. FILIPPO 1, la rosa della Roma non è quella del Sassuolo.

  3. Claudio di Ferrara

    Ma figuriamoci. Di Francesco aspettava giustamente la Roma. Peccato perché uno con idee precise e di carattere. Ma ha fatto senz’altro,per lui, la scelta giusta.

  4. Si,ma Di Francesco allena giocatori forti di una squadra forte,Pioli Allena dei giocator normali di una squadra media, perciò saremo qua a rammaricarci anche in caso contrario

  5. Calma ragazzi! Anche il Sassuolo l’anno dell’E.L parti fortissimo poi ebbe un calo incredibile. io aspetterei prima di esaltare Di Francesco.

  6. È ovvio che potendo scegliere Di Francesco abbia scelto la Roma, squadra e società di ben altro livello, almeno in questo momento storico.

  7. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    O più semplicemente DI Francesco ascoltò la proposta di Corvino e preso atto della nullità della stessa si congedo’ rifiutandola .

  8. Il Corvo era in siesta per la digestione, senza fretta…anche per il rinnovo di Chiesa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*