Questo sito contribuisce alla audience di

Il messaggio che parte forte dalla FIESOLE: “Verità e giustizia per Beatrice”. FOTO

Tifosi della Fiorentina in Curva Fiesole. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Trent’anni senza verità e trent’anni senza giustizia. Tanto è passato dalla morte dell’ex calciatore della Fiorentina, Bruno Beatrice. Un anniversario che non è passato inosservato in Curva Fiesole dove è stato diffuso prima della partita contro il Genoa un volantino e dove è stato affisso uno striscione semplice ma chiaro al contempo, che recitava così: “Verità e giustizia per Beatrice“.

La famiglia continua la sua battaglia per arrivare a capire cos’è realmente successo al compianto Beatrice e sostiene che sia stato una vittima di un calcio che non aveva ancora capito la pericolosità di certe pratiche. Pratiche che hanno comportato conseguenze ad altri giocatori specialmente degli anni Settanta e Ottanta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. In questo volantino c’è l’essenza dell’essere veri tifosi, dell’attaccamento ai propri calciatori di ogni epoca, anche a costo di scoperchiare pentole dal contenuto nauseante che possano macchiare una parte della nostra storia, perché nessuna vittoria giustifica mai il sacrificio della salute o addirittura della vita di un uomo.

  2. Io credo che qualsiasi sia la verità dietro a questa morte prematura e brutta (da quel che mi dicono, questo ragazzo ha sofferto molto prima del trapasso) i familiari hanno diritto a conoscerla.
    Io nn sono un giustizialista, nn m’interessa vedere nessuno in galera, ma una verità incontrovertibile, qualunque essa sia, è l’unico modo per dare giustizia ai suoi congiunti.

  3. Mi sembra una iniziativa da lodare e penso ci sia di mezzo anche l’amico luca 63 che stimo e rimgrazio..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.