Questo sito contribuisce alla audience di

Il Milan tifa Cina per disfarsi di Kalinic. I motivi che non hanno permesso alla Fiorentina di incassare 40 milioni di euro

Il gol realizzato nella trasferta di Benevento non ha cancellato le polemiche circa il rendimento tenuto con la maglia del Milan da parte di Nikola Kalinic, anzi. La società rossonera, secondo quanto riportato da Tuttosport, fa il tifo perché dalla Cina arrivi prontamente un’offerta, da almeno una trentina di milioni di euro, per farlo partire e dirottare le proprie attenzioni su Aubameyang del Borussia Dortmund. Sul quotidiano sportivo viene comunque ricordato il fatto che lo scorso gennaio Kalinic ha rifiutato di andare a giocare in Oriente. Un trasferimento, quello dell’attaccante, dalla Fiorentina al Tienjin Quanjian che non è andato in porto per la mancanza di convinzione nello stesso giocatore, ma anche per le eccessive richieste economiche del mediatore Fali Ramadani. Per inciso nelle casse del club viola sarebbero entrati 40 milioni di euro mentre il suo ingaggio sarebbe stato da 12 milioni di euro l’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Basta che Portate 25 milioni. Poi fate quello che volete.

  2. supercannabilover

    Per 40 milioni che facevano bene a darlo via lo dicevano tutti, il dibattito casomai era su chi avrebbe preso il suo posto.. che tanto i soldi si sapeva che sarebbero spariti.

  3. Sono proprio curioso di vedere chi pagherà 30mln per un giocatore di 30 anni, che in carriera non ha mai fatto più di 15 reti a stagione. Odio autocitarmi, ma molte volte ho scritto che per 40mln andava incartato e portato in Cina, ma i cinesi non sono ciechi anche se hanno gli occhi a mandorla, e quella cifra non l’hanno mai offerta. Ad majora e SFV.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*