Questo sito contribuisce alla audience di

Il monte ingaggi come prima priorità

Il primo obiettivo era chiaro: tagliare il monte ingaggi. Il secondo era chiarissimo: mettere insieme delle belle plusvalenze. Il terzo conseguente: spendere un po’ di soldi (non tutti, infatti la Fiorentina arriva in fondo con 38 milioni di attivo, un record) per mettere insieme una squadra decente e dare la possibilità a Pioli di fare una stagione dignitosa, con giovani interessanti, altri “normali”, altri esperti mestieranti. Come scrive La Repubblica, c’era chi si aspettava qualche colpo. Ma era evidente che la Fiorentina non poteva andare a prendere gente di un certo livello, per il semplice motivo che il monte ingaggi era la priorità, e certi calciatori chiedono cifre che questa società a dieta stretta non può permettersi. Così si spiega il fatto che Mor è andato al Celta Vigo (non al Barcellona) e Jesè allo Stoke City (non allo United), società che però evidentemente non dovevano trattare in modo estenuante su ingaggi da smezzare e altre tristi complicazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. L’anima , il motore che manda avanti le societá calcistiche è la ricerca del risultato sportivo , ruota tutto intorno a queste due parole, i DV si stanno gestendo come gestirebbero una normale fabbrica di scarpe, il cui scopo è vendere, ma questa è una societá di calcio e nel calcio come in altri sport, lo scopo è fare o ambire a fare il risultato sportivo, naturalmente tenendo i conti apposto. Qui sono sedici anni che non si vince neanche un Viareggio, l’ambizione a essere attori in un certo tipo di palcoscenico adesso non c’è più , al risultato sportivo si è sostituita l’idea del “galleggiare in questo mare” che non può portare niente ne a loro ne a noi tifosi !
    La Fiorentina in questo momento non porta una buona immagine ai DV , è l’emblema del loro fallimento calcistico !

  2. Senza polemica e senza scuse per chi allena e chi gioca ma per una società di calcio al primo posto ci devono essere i risultati. E poi diciamoci che in questa società ci sono troppi partiti contrapposti tra chi voleva reinvestire tutto e chi no. Senza unità di intenti non si va lontano.

  3. Ingaggi da piccola faranno sempre piccola la Fiorentina! I campioni non verranno e chi diventerà tale andrà via…siamo destinati alla mediocrità

  4. Albertoviolaclubroma

    Leggete bene,così capirete se i giocatori sono traditori mercenari o è la società che ha imposto la loro cessione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*