Questo sito contribuisce alla audience di

Il nuovo potere d’attrazione

Sarà per i buoni risultati che la Fiorentina ha ottenuto finora in questo scorcio di campionato, sarà per il gioco spumeggiante e divertente che Montella ha preteso e inculcato fin dal primo giorno di ritiro: il club viola ha ritrovato il suo potere d’attrazione. Il grande talento Giuseppe Rossi, che quando era al Villarreal avrebbe preso in considerazione solo offerte di big italiane ed europee o almeno progetti interessanti, ha scelto Firenze per rilanciarsi (i viola lo volevano già prendere prima che andasse in Spagna), c’è una promessa come Nemanja Gudelj che non vede l’ora di approdare in viola, come vi abbiamo già parlato in un altro articolo. Considerando che fino a giugno tanti giocatori storcevano la bocca quando sentivano parlare della Fiorentina dopo due stagioni opache nella quale si navigava a vista e poco più – ed i non risultati sono stati una conseguenza – a luglio è iniziata una vera e propria rivoluzione copernicana con gli arrivi di Borja Valero, Rodriguez e soprattutto Aquilani (ricordate il tormentone nell’estate del 2011?) coi meriti da spartire tra tutta la dirigenza e lo staff tecnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA