Questo sito contribuisce alla audience di

Il paradosso di Babacar

BabacarLazioSuccede che a 21 anni ci si trovi ad essere il centravanti titolare di una squadra di medio-alto livello come la Fiorentina, diventandone in breve tempo anche il capocannoniere, per poi tornare improvvisamente a sedere in panchina. E’ il caso di Babacar che ha letteralmente tirato la carretta per i primi mesi di campionato, prima che rientrasse Gomez e che gli fosse, giustamente, concesso lo spazio per sbloccarsi. Ora però se, come tutti ci auguriamo, il tedesco troverà un minimo di continuità per il giovane attaccante nato in viola ci potrebbe essere davvero poco spazio. A meno che Montella non opti per il doppio centravanti, ma è forse la partita con la Juventus quella giusta per la sperimentazione. A Baba non resta che attendere nuovamente la sua chance, che comunque si presenterà, conscio delle sue grandi potenzialità.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Una grande squadra tiene sia gomez che babacar, tantopiù che, vedi klose, la carriera del tedesco in viola, per età ed ingaggio, non sarà lunga.
    il ritorno di rossi (che molto meglio si completa con babacar), farà il resto.
    E, speriamo più tardi possibile, il posto di pepito sarà per bernardeschi, che ben si addice a far coppia col baba, garantendo almeno un decennio, ce lo auguriamo di tutto cuore, da ‘gemelli del gol’ di buona memoria.

  2. non creiamo casi che non esistono!!!! pensiamo a battere i gobbi, vogliamo i 3 punti come sempre!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*