Il paradosso viola, primi in Italia e ultimi in Europa

La Fiorentina che gioca da grande in Italia il giovedì lascia spazio alla Fiorentina che in Europa invece stenta e non poco. I viola, primi meritatamente nel campionato italiano sono altrettanto meritatamente ultimi nel girone di Europa League. Certo la sfortuna anche contro i polacchi ha giocato un ruolo importante ma una sfida impari come quella di ieri doveva esser chiusa già nel primo tempo, e invece la Fiorentina si è fatta beffare incappando nella seconda sconfitta in tre partite di Europa League e la seconda in casa dopo quella contro il Basilea. Un paradosso che ci fa capire con chiarezza che in questo momento Sousa ha una Fiorentina versione campionato che se la gioca a testa alta contro tutti e una Fiorentina europea che invece stenta a mettere in campo l’intensità e gli schemi chiesti dal portoghese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Caro Pablo, ma su per giù non e’ la stessa formazione che ha vinto fuori casa 4-0 col Belencennes? E questi ieri hanno vinto col Basilea, cosi e’ il calcio un gioco molto misterioso.

  2. Caro Paulo (Sousa), come direbbe il nostro Ciuffi, riguardati stasera nella tua camerina come ha giocato la squadra e era stat messa in campo. Niente gioco, nessuno correva, nessuno ha fatto due passi con la palla al piede. Perché giocare una partita così importante, con la Fiorentina B. Caro Paulo …. pensaci..ancora non è finita l’avventura in Europa

  3. Ma avete notato che la sconfitta di ieri tutti i giornali ce l hanno stampata in prima pagina (vedi sito gazzetta) mentre 3 settimane da capolista sono passate al massimo tra le notizie marginali? Questo è un quadro chiaro…quindi propongo alla redazione di snobbare tutti questi giornaletti evitando di ripubblicare le loro notizie…ci manca solo fargli pubblicità!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*