Questo sito contribuisce alla audience di

Il Parma batte l’Alessandria al Franchi e vola in Serie B

Il Parma di Roberto D’Aversa ha battuto l’Alessandria nella finalissima dei Play Off di Lega Pro giocata allo Stadio Artemio Franchi ed è promosso in Serie B. Risultato finale di 2 a 0 : determinanti le reti di Schiavone e Nocciolini, sigliate una per tempo da parte degli gialloblu. Emiliani che quindi accedono alla Serie B, raggiungendo le già promosse Cremonese, Foggia e Venezia promosse direttamente in quanto vincenti dei loro rispettivi gironi. I Ducali in soli due anni quindi riescono a risalire immediatamente in B dalla Serie D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Era meglio rimanere al inferno piu’ a lungo con ben altra proprietà piuttosto che rimanere anonimi per i successivi tre lustri

  2. Caro Luca 65 noi partimmo dalla quarta serie promossi direttamente in B per motivi di blasone a scapito del Pisa…Una volta in B la Lega si invento’ una grottesca formula per cui la terzultima di serie A / Perugia / avrebbe dovuto spareggiare con la sopraggiunta quarta classificata del campionato cadetto…nella fattispecie la Fiorentina per garantirsila massima serie l’anno successivo..Fu tutto molto bizzarro al fine di aiutare l’ascesa nel calcio degli emergenti DV…I ciabattini ci presero a zero euro lasciandoci a zero titoli per tutta la loro nefasta gestione…A posteriori era meglio rii

  3. Che piacere rivedere Nocciolini sfortunato ex giovane promessa Viola!

  4. Luca anche noi siamo ripartiti dalla quarta serie come il Parma. Solo che adesso non esiste più la C2 e quindi la quarta serie è la serie D.
    Pacco Dono si, Nocciolini è il nostro ex primavera.

  5. Era scritto , cosí è stato , dopo la ladrata clamorosa perpetrata ai danni del Pordenone , il Parma va in B , niente da dire sul copione !

  6. Ma Nocciolini é il nostro ex primavera?

  7. Auguro al Parma tra 1 anno la promozione in A…Bel risultato dalla D alla B dopo un fallimento in sole 2 stagioni…A Della Valle per motivi di blasone ci evitarono umiliazione della D

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*