Questo sito contribuisce alla audience di

Il pentimento più grande della Fiorentina e il salvataggio in extremis di Sousa

Il destino di Stefano Pioli e della Fiorentina sono stati vicini ad incontrarsi già qualche mese fa, prima che il tecnico parmense prendesse la strada di Milano: nella settimana che precedette la sfida col Bologna infatti, si legge su Repubblica, la dirigenza viola era davvero vicina all’esonero di Paulo Sousa, dopo gli ennesimi dissidi e i risultati zoppicanti. I primi contatti con Pioli erano già stati presi, e non a caso il tecnico dell’Inter resta tutt’ora sul taccuino. Poi però la Fiorentina vinse in quell’anticipo del sabato al “Dall’Ara” e Sousa si salvò un po’ in extremis poiché nessuno se la sentì di cacciarlo dopo una vittoria. Una scelta di cui tutti si sono pentiti piuttosto amaramente, visto il prosieguo della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Non sappiamo se un’altro allenatore avrebbe fatto meglio di Sosa in campionato. Di sicuro avrebbe fatto meglio di Lui nelle coppe visto che in EL, a parte la fase a gironi dove abbiamo giocato con squadre per lo più inconsistenti, non abbiamo mai superato un turno. In Coppa Italia in due anni abbiamo eliminato solo il Chievo con un gol su rigore dubbio, il primo anno siamo stati eliminati “Udite Udite… da l CARPI a Firenze.

  2. Potevano cacciarlo quando e come volevano, non l’hanno fatto per VILTA’ e per OPPORTUNISMO, volevano scaricare su di lui buona parte del fallimento stagionale, e l’hanno tenuto lì, da non-morto. La Fiorentina è una società ridicola, e a fine stagione, come pare, il pentito portoghese CANTERA’, e lì ci si divertirà, spero ALLA GRANDE!

  3. Mah braccini braccioni questo passa il convento senno andiamo in un forum di finanza e economia e discutiamo del perché non risulta economicamente conveniente acquistare la Fiorentina.. avete idea del giro di soldi che gira fra ingaggi e diritti tv? È inutile sragionare come se fossimo ai tempi in un cui un ferlaino qualunque acquista il migliore di tutti i tempi per… l’equivalente di 7,5 mln… ogggi manco ci riscatti tello..

  4. Ormai lo sanno tutti : lo sbaglio è stato fatto a fine dello scorso Campionato, è stato quello di tenere per forza un allenatore che voleva essere mandato via perché non si riconosceva con ciò che voleva la Società. Ora si parla di Pioli come del prossimo salvatore della patria. Pioli, 51 anni, buona esperienza, buon professionista (come dicono i media), niente di particolare in fatto di ambizioni o di traguardi da raggiungere, mai, o quasi, fatto polemiche con la Società, allena con quello che gli danno,mai fatto polemiche con la stampa ed i media, è lui la figura perfetta per questa Proprietà, più di Di Francesco che, più giovane, potrebbe avere molte più ambizioni. E Pioli è la figura perfetta da infamare non appena qualcosa andrà storto. Come con Prandelli, Montella ed ora Sousa. Con, però, una grossa differenza da Sousa : Pioli non replicherà a muso duro ai “giornalisti” fiorentini come ha fatto Sousa, non li chiamerà “disonesti” come ha detto Sousa, non se li inimicherà con supercazzole fumose. Perché ? perché Pioli deve restare in Italia se vuole allenare, Sousa, invece, no.

  5. Sousa ha fatto diversi errori, ma dire che con un altro allenatore sarebbe andata meglio è un’idiozia!!! Abbiamo anche l’esempio (che i non più giovanissimi ricorderanno amaramente) di un esonero (Radice) con squadra seconda in classifica e un nuovo allenatore (Agroppi) da alcuni accolto come salvatore della patria che riuscì a portarci praticamente in B prima di essere a sua volta esonerato!!!!
    Nel calcio i se e i ma contano ZERO!! Come i titoli conquistati in 15 anni dai Braccini!!!!

  6. Il problema della Fiorentina non si chiama allenatore, bensì proprietà…..Poco presente, scarsi investimenti, non conoscenza della materia calcio…..Non a caso la Fiorentina è diretta dal ragionier Filini, alias Gnigni, alias l’Omo Nero….ps 15 anni zero tituli…Il resto è noia…

  7. supercannabilover

    Impossibile stabilire cosa sarebbe successo con un altro allenatore, ma come molti pronosticavano, andare oltre il settimo posto con questa rosa sarebbe stato molto difficile. L’anno scorso e’ andata bene che il milan ha avuto in panca mialovic(uno dei peggiori) per mezzo campionato e la lazio penalizzata dagli infortuni (si era classificata per i preliminari CL) altrimenti sarebbe stata la musica di quest’anno.

  8. ricordo che molti tifosi criticarono aspramente la possibilità di mandare via Sousa per prendere Pioli.
    Spero siamo onesti nell’ammettere l’errore….

    Ovviamente tutte le colpe (la maggioranza) rimangono della società, mercato incluso.

  9. Sousa ha fatto più danni della grandine . Giocatori considerati dei bidoni come Dicks o Roncaglia giocano titolari nelle nuove squadre . Comunque vorrei un allenatore capace di valorizzare i giovani e non un qualsiasi Pioli deluso dalla squadra di appartenenza

  10. Quest’anno la Fiorentina ha dimostrato secondo me che cambiare allenatore durante la stagione non sempre è sbagliato…speriamo che abbiano imparato la lezione… comunque anche Corvino lo vedo un po’ al capolinea dopo i fallimenti di quest’anno. e poi speriamo anche noi in qualche sceicco…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*