Il Pescara sbaglia un calcio di rigore e la Lazio la punisce. I biancocelesti fanno tutto nel secondo tempo, a segno anche Milinkovic La nuova CLASSIFICA di Serie A

Anticipo delle 18 che termina con un netto 3 a 0 dei padroni di casa della Lazio sul Pescara. Gli uomini di Massimo Oddo non hanno però demeritato: ottimo il primo tempo degli abruzzesi che giocano a campo aperto senza nessuna paura dell’avversario. Al 34′ però l’episodio che ha forse cambiato la partita: Bastos atterra in area Verre e l’arbitro fischia rigore per il Pescara. Per i neopromossi si presenta sul dischetto il capitano Memushaj che però spreca l’occasione dagli undici metri calciando la palla a lato della porta di Marchetti. La Lazio piano piano prende forza e convinzione e nel secondo tempo dilaga. Di Milinkovic-Savic la rete che sblocca la partita al 67′: cross di Felipe Anderson e sentenza di testa del giovane serbo. La Lazio non molla e trova subito il raddoppio al 72′: il capitano biancoceleste Radu sfrutta bene un assist di Cataldi e segna la rete che spezza le gambe al Pescara. Chiude la partita il neo centravanti laziale Ciro Immobile, ex Pescara, che sfrutta un assist di Keita e mette in scioltezza la palla alle spalle di Bizzarri. Vittoria della Lazio, che dopo l’opaca prestazione di domenica scorsa contro il chievo, si porta a 7 punti e si candida ad un posto in europa.

<a href=”http://www.fiorentinanews.com”><strong>La nuova CLASSIFICA di Serie A</strong></a>

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Che la Fiore sia una squadra incompleta lo sappiamo da anni.Questo anno abbiamo finalmente piu’ giocatori a disposizione x cercare soluzioni diverse,speriamo che nel giro di un paio di anni riescano a prendere gente che faccia fare salto di qualita’ ,anche se le parole di Cognigni fanno presagire un futuro molto grigio

  2. Keita é forte quando era fuori rosa dicevo che ci speravo in lui x il dopo Salah/dopo Cuadrado .sarebbe stato bello ma cmq non costava poco. Keita costava giá da un pò ma un giocatore che sarebbe stato bello avere seppure una scommessa ma considerando che la samp non l’ ha poi pagato molto e che possa piacere o meno é cmq uno dei talenti migliori della serie A da anni seppure il suo potenziale l ‘ ha usato solo a tratto e la prima volta proprio con Cuadrado a lecce é Muriel.
    Muriel secomda punta con Kalinic dietro a un trequartista sarebbe stato un bell’ attacco.

    Tello cmq x 2 anni sta in prestito e se lo riscatti costa minimo meno della metá di keitá che costava subito soldi veri.
    Tello talento lo tiene e ci sta la scommessq poi se dovevano pagarlo subito valeva mille volte di più Muriel pure in sovrappeso e infortunato.pure x il ruolo molto più utile. Tello cmq aveva bisogno di un 433 e pure keitá anche se quest’ ultimo ha le stimmate del campione e il posto glielo trovavi più facilmente ma tello in un tridente il costo può valerlo.alla viola però serviva uno con altre caratteristiche(tipo widmer , peres etc) visto il modulo

  3. Quindi non giochiamo neppure la partita? Tanto,a che serve? Diamogli subito i tre punti e stiamo tutti a casa. Non per la classifica,tanto lotteremo comunque per entrare in Europa anche quest’anno,ma per divertirmi a leggere i commenti a bischero che posterebbero i soliti soloni,sarei curioso di vedere un bel 3 a 0 per noi.
    Sai le risate.

  4. Purtroppo domanisera tocca anche a noi la stessa sorte del Pescara!!!

  5. Perfettamente d’accordo con te. ..la Lazio ha una gran bella squadra. .purtroppo.

  6. Tello Tello cosa ne facciamo?

  7. erossi@gmail.com

    Se qualcuno ha visto Keitha può capire la differenza con Tello e nello stesso tempo domandarsi cosa possano aver visto Sousa e Corvino nello spagnolo!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*