Questo sito contribuisce alla audience di

Il piano Juventus per Bernardeschi e l’autogol di Cognigni

Bernardeschi chiama palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La Juventus avrebbe un piano per portare a Torino il talento viola Federico Bernardeschi. I dirigenti della Vecchia Signora, infatti, stravedono per il numero dieci di Carrara, che è stato individuato come uno dei possibili rinforzi per la prossima stagione. Secondo quanto riferito dall’edizione odierna di Tuttosport, il club bianconero farà sicuramente un tentativo per prendere il fantasista della Fiorentina. Un’offensiva che verrà attuata alla fine del campionato, ad inizio giugno, per anticipare anche le mosse dell’Inter, altro club interessato al giocatore e che non può intervenire massicciamente sul mercato fino al 1 luglio perché alle prese con le strette del Financial Fair Play fino a quella data.

Provarci non significa riuscirci, però ad alimentare le speranze della Juventus ci ha pensato in un certo senso anche il presidente esecutivo della Fiorentina, Mario Cognigni, dichiarando su Bernardeschi nel giorno della presentazione del progetto definitivo del nuovo stadio e della Cittadella Viola: “Non possiamo ancora dire ai tifosi che lo blinderemo. Dobbiamo scappare da questo luogo comune. Federico è un giocatore importante che ha manifestato la volontà di restare a Firenze. Ma la Fiorentina non si può identificare in un solo soggetto, la Fiorentina deve essere una società che è in grado puntualmente di riqualificarsi, di trovare degli elementi che tengono notevolmente alla maglia“. Insomma un vero autogol di mercato da chi dovrebbe valorizzare il proprio patrimonio e di conseguenza presentarlo come inaccessibile. Non è un’apertura alla cessione, ma non sembra neanche una presa di posizione forte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Tutti a chiedere chiarezza alla societa’… piu’ chiari do cosi’! Che poi non e’ la prima volta. Cognigni, il deus ex machina della viola, ci ha gia’ detto in sequenza; qualificarsi per la champions e’ troppo impegnativo economicamente meglio di no, il futuro prevede crescere giovani e venderli al miglior offerente, il monte ingaggi deve essere tenuto basso. Quindi….

  2. Cognigni perde sempre l’occasione…………..

  3. Se Berna va alla Juve sa che i tifosi lo odieranno proprio perché cresciuto a Firenze (calcisticamente) quindi se la va a cercare…se GniGni è furbo sa che più anni resta qui il ragazzo e più quattrini vale… x quest’anno nn ci sono problemi di entrate, perché verranno ceduti in tanti…Forza Viola

  4. Dalle parole di gnigni si capisce che hanno intenzione di venderlo… io ho la paura che in società mirino ad incassare un bel centone in estate ( tra Kalinic Berna Ilicic e BAbacar), incassare 70, ripianare altri presunti debiti 8 e spendere circa 20 in vari giocatori giovani. POI OVVIAMENTE SPERO CHE SIA UNA PAURA INFONDATA.
    Per quanto riguarda il Berna vorrei che restasse, ma d’altronde siamo sopravvissuti alla cessione di Baggio Batistuta e Rui Costa… ce ne faremo l’ennesima ragione

  5. Non ci sarebbero problemi e discussioni, basta mettere una clausola seria tipo 70 ml cash in un unico esercizio (escluse commissioni e simili).
    Poi se vogliono blindarlo veramente la fissano valida solo per l’estero ed applicabile solo entro 31 Luglio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*