Il problema non è tanto aver pareggiato in casa con l’Atalanta, quanto aver ‘rischiato’ in pochissime occasioni di vincere

Il problema non è tanto aver pareggiato in casa con l’Atalanta, quanto aver “rischiato” in pochissime occasioni di vincere. Sousa ha provato tutta la gamma di attaccanti e mezzi attaccanti a disposizione: Babacar, Kalinic, Bernardeschi, Tello, Zarate senza riuscire a scardinare la difesa avversaria. Così la fase offensiva della Fiorentina si manifesta in tutta la sua anemia. L’astinenza da gol è ormai soffocante.

Leggi l’articolo completo e le pagelle di Matteini su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Io credo che i problemi siano diversi e sicuramente in estate andava trovato il coraggio per vendere qualcuno e monettizzare per poi acquistare giocatori funzionali e sopratutto motivati.penso che il problema maggiore sia la mancata motivazione di alcuni giocatori ritenuti big che pensavano di fare le valigie ed invece si ritrovano ancora li.ora il problema puo essere molto grave perche si puo scatenare una situazione molto pericolosa in termini di classifica in quanto non hai la forza per poter vincere la partita.poi altro aspetto che non mi convince e’ quello atletico.siamo veramente lenti e prevedibili e questo e’ un grosso problema perche al calcio se non cammini non vinci le partite.la vedo veramentedura se non si incomincia a dare risultato.domenica partitaccia che attualmente non siamo in grado di vincere.

  2. Questa rosa non sarà da primi posti forse nemmeno da EL ma da 6° – 7° posto si, comunque non inferiore al Atalanta per questo che , per una volta lascerei da parte la società la quale bene o male una rosa con una certa validità tecnica la assemblata; mi concentrerei nel contestare pesantemente allenatore e giocatori i quali ancora una volta sono convinti che noi tifosi contesteremo i DV e non loro. Sento parlare di rosa ormai esausta come disse Montella, ma di chi parliamo? Di BV o di Gonzalo Rodriguez? D’accordo ma non di Badelj ( contratto 6/18) Vecino, Berna, Kalinic non scherziamo! Sono da convocare uno ad uno in Direzione ( Corvino- Cognigni) e minacciarli pesantemente che queste prestazioni non compensano minimamente l’ingaggio, vadano a piagnucolare dai loro procuratori nel caso : la tribuna ci sono giovani ( Chiesa, Diks, Toledo) che aspettano e non diciamo che non sono pronti per la serie A Gasperini ieri a dimostrato il contrario. Poi passiamo al portoghese il quale è chiaro ha finito le idee l’anno scorso a dicembre e se pensava che i DV investivano 25-30 Mln ( non bastava certo un terzino pur buono) per cercare di arrivare tra i primi ( e lui mettersi sul mercato come l’ innovatore)non ha capito niente né di vita né di calcio.

  3. È tutto grave. La società si rende conto che l’allenatore non ha in mano la situazione? Non ci siamo.

  4. I veri problemi sono due!
    1 i DV
    2 i loro lecchini che hanno fatto l’abbonamento
    Il resto ê solo conseguenza…….. .

  5. Io e da un po che lo sto dicendo ..oggi leggo che siamo da i primi posti ..ma facciamo subito i punti per salvarsi. ..con questo gioco ho tremendamente paura…

  6. Ma possiamo dire quello che più viene alla mente tanto non serve!Chi comanda la Fiorentina è come il Governo nazionale,non ascoltano nessuno!Sparare poi sulla croce rossa è del tutto inutile se non dannoso!Quando una città calcistica non è d’accordo con la proprietà non serve criticarli x mandarli via basta non fare l’abbonamento e il problema è risolto!Centrocampo e attacco da rifondare!Occorrono investimenti che non vogliono fare!

  7. Avevo discusso con mio figlio pochi giorni fa della situazione attuale della Viola e pensavo che si trattasse di una preparazione mirata per venire fuori alla distanza. Ma ora mi sono ricreduto. Credo che a Sousa manchi il coraggio di rischiare. Oggi, per esempio, non avrebbe potuto rischiare Hagi, che con la sua verve avrebbe potuto aprire spazi invitanti nel bunker atalantino? Ripeto, secondo me il mister ha poco coraggio! Gioca sempre con gli stessi 14-15 elementi.

  8. Oggi io sono in lutto. Lenti prevedibili e statici. Un attacco in palese difficoltà…sono triste.

  9. Pienamente d’accordo con Matteini.
    Nn è possibile “nn giocare” così !
    Ma il problema più che davanti, per me, è a metà campo, troppa frenesia, poco ordine

  10. Il problema non è quel giocatore o quell’altro, questi viaggiano con il freno a mano tirato per passare la palla devono sempre contare fino a 5 e gli altri si muovano solo dopo che la palla è partita, correre senza palla è diventato una cosa impossibile. Mi dispiace ma se continuano così saremo costretti a seguire una squadra che lotta per la salvezza

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*