Il punto sul mercato: Atalanta pronta a cedere Cigarini. Matos verso Bergamo

La Fiorentina ha individuato in Luca Cigarini il giusto innesto per il centrocampo di Sousa. L’Atalanta è pronta a far partire il giocatore ed in linea di massima ha accettato l’offerta viola che mette sul piatto anche Ryder Matos, e in queste ore si sta discutendo se in prestito o se a titolo definitivo. Cigarini stesso sta spingendo per arrivare alla Fiorentina e così Sartori sembra ormai convinto a lasciarlo partire, tanto che oggi i viola si sono incontrati con il procuratore del giocatore, segno che l’accordo con l’Atalanta è stato trovato.

Ora si parlerà del contratto con Cigarini, trentenne, a caccia dell’ultimo grande ingaggio della sua carriera, sia come stipendio che come lunghezza. La Fiorentina ha idee leggermente diverse ma alla fine l’accordo si troverà per la felicità di tutte le parti.

Dopo di che la Fiorentina si getterà nuovamente sul difensore. Pradè ha intenzione di aspettare ancora qualche giorno per Lisandro poi però, se la situazione dovesse rimanere così, si andrà a chiudere per un altro obiettivo. I nomi sono tanti ma nelle ultime ore sono risalite le quotazioni di Mexes, soluzione low cost che non fa entusiasmare certo la piazza, ma che può tornare utile anche se Sousa continua ad avere altre idee. In questo caso Lisandro Lopez può tornare di moda in estate quando il Benfica avrà ammorbidito la sua posizione e anche il costo del suo cartellino sarà, probabilmente, più abbordabile. Comunque non sono da sottovalutare anche altre piste come De Maio e Izzo del Genoa o Barba dell’Empoli o Neto dello Zenit. Tutti nomi che la Fiorentina sta tenendo d’occhio e che nei prossimi giorni tornerà a trattare.

Infine le uscite: la Fiorentina deve liberare un posto per uno straniero e con la valige sempre pronte ci sono Gilberto, Verdù, Mati Fernandez e Mario Suarez, con i viola che sono pronti a lasciarli andare proprio in questo ordine. Vedremo i prossimi giorni di mercato cosa riserveranno alla Fiorentina ma il mercato è finalmente entrato nel vivo, che poi possa o meno essere condiviso è un altro discorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. 1) Matos va tenuto e dato al max in prestito e solo in prestito, fino a giugno, poi ritorni in Viola!
    2) Con tutto il rispetto per Pradè, Rogg, Angeloni ecc, il DS ideale per noi sarebbe Sartori che da solo (con l’aiuto dei suoi collaboratori) ha tenuto in serie A per molti anni e con ottimi risultati una società piccola e con poche risorse economiche come il Chievo.
    Dopo la partenza di Corvino fu contattato anche Sartori che però rifiutò la Fiorentina perchè era abituato a lavorare senza pressioni e intromissioni a livello tecnico.
    L’anno dopo andò all’Atalanta e questo la dice lunga su come funzionano le cose in casa Viola, anche se all’epoca avevamo già Macia.

  2. In difesa si dice sia vicino Mammana del River Plate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*