Il punto sul mercato: Borini-Kalinic ed un ostacolo opposto ma Joaquin e Mati possono cambiare tutto

Joaquin Carpi 2

La settimana calda per eccellenza doveva essere e giunti al venerdì sera possiamo affermare che, più che sul mercato, la calura l’abbiamo percepita soprattutto nel meteo che ha caratterizzato Firenze. Non che la dirigenza non sia al lavoro, anzi, ma per il momento vige la sensazione di una fase interlocutoria in cui si cerca di spuntare il prezzo migliore per i principali obiettivi.

Ad oggi la Fiorentina cerca in primis un attaccante, due solo nel caso di un addio che potrebbe a quel punto essere doloroso. I due nomi maggiormente in ballo sono il solito Borini e la new entry Kalinic: problemi opposti per i due, con l’italiano che ha un ingaggio piuttosto alto ed il croato che invece costa non poco, visto anche il recente rinnovo di contratto con il Dnipro. Chiaro che sia difficile ipotizzare un doppio investimento, a meno che a “rimetterci le penne” non sia Joaquin. Se lo spagnolo di per sé ha un potere decisionale relativo, visto l’anno di contratto rimanente, la Fiorentina potrebbe malauguratamente scegliere di farne a meno per rinnovare e ringiovanire ulteriormente la rosa. L’ipotesi è comunque al momento a distanza di sicurezza, anche perché Sousa ha dimostrato di puntare molto sul neo numero 7.

Un alone di mistero circonda invece il centrocampo dove la forte puntata su Milinkovic-Savic lasciava intendere l’esigenza di acquistare un mediano fisico, oltre a Suarez. Ad ora invece tale necessità sembra passata in secondo piano e l’attenzione è rivolta più a scelte di ripiego. Anche in questo caso il possibile addio di Mati Fernandez sconvolgerebbe per l’ennesima volta le carte in tavola, offrendo nuove risorse anche se a quel punto trovare un sostituto all’altezza sarebbe complicato. Adv ha promesso altri due-tre innesti e a ciò ci atteniamo, in attesa che la macchina del mercato viola si metta realmente in moto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Qui giochiamo a chi la spara più grossa. Ricapitolando: non riusciamo a chiudere per la punta; non riusciamo o non vogliamo scegliere questo benedetto centrocampista; i giorni passano e qualcuno ipotizza che mati e joachin possano andare via? Io non so chi inventa cavolate simili, ma sicuramente è un poveretto a cui il sole ha fatto danno.

  2. Come terzo attaccante meglio Gilardino, e se proprio va via joaquin prendere Balotelli, a centro campo si sta bene così , al massimo serve un attaccante da mettere dietro la punta a sinistra. Un terzino destro e un altro centrale (magari un titolare)

  3. Non so se sia vero di Meli ma di sicuro è meglio lui che Kasami anche se i centrocampisti che preferirei che arrivassero sono Tielemans e Lucas Silva uno dei due fate voi.

  4. Indiscrezione: preso Ibra, quasi gratis.

  5. si parlava di 2/3 innesti (preferendo 4), ma se si dà via pure Matii e Joaquin le cose cambiano ancora, e non so quanto un borini, e un classe88 sbocciato a modo solo recentemente, possano “spostare gli equilibri” per dirla alla CiccioGraziani.

    Sicuramente staranno lavorando sottotraccia, ma quel che passa per i giornali incoraggia poco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*