Il punto sul mercato: Capezzi, era tutto fatto con Pradè, poi…

Capezzi Carpi

La vicenda legata a Leonardo Capezzi continua a tenere banco tra i tifosi viola perché ancora non è chiaro come e perché la Fiorentina si sia lasciata scappare un giocatore che poteva far comodo per tante ragioni. Sicuramente c’è un concorso tra la vecchia e la nuova dirigenza ma, da quanto approfondito dalla nostra redazione, con Pradè l’entourage di Capezzi aveva trovato una sorta per il rinnovo del contratto (il discorso era davvero molto ben avviato), poi però sono cambiate le cose, a Firenze è tornato Corvino e a tanti club ha cominciato a far gola un Capezzi a parametro zero. Il giocatore, pressato da tanti club, ha chiesto alla Fiorentina un ingaggio da primo piano, più di 500 mila euro a stagione e Corvino, capendo che tenere Capezzi alla Fiorentina non lo avrebbe portato al rinnovo, ha preferito incassare il riscatto dal Crotone senza andare al muro contro muro. Difficile che Capezzi prolunghi il proprio accordo con il Crotone, probabile invece o che vada a scadenza o che si accasi già in questa sessione di mercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Però c'è un grande piano

    Leggo dai commenti precedenti che si è arrivati addirittura ad attribuire a Capezzi una richiesta da 1 mln l’anno. Ora, firmarlo a quelle condizioni, con l’attuale situazione finanziaria, è una follia. D’altra parte però, il Capezzi, se non sbaglio, ha sempre manifestato la volontà di rimanere. Quindi, fra qualche mese, quando avremo modo di sfogliare le analisi su trasferimenti e stipendi, sarà opportuno verificare il reale stipendio offerto dal Crotone. Potrebbe essere un dato significativo.
    Poi che sia un buon prospetto o no, che sia acerbo o già al massimo del potenziale è un dato soggettivo.
    Rimane il fatto che la società Fiorentina ha deciso di privarsi di due giovani (Fazzi? che contratto ha chiesto?) cresciuti nel vivaio per racimolare 900.000€.
    Inoltre leggo commenti del tipo “non era nessuno e voleva tutti quesi soldi”, “se non vuole stare a Firenze medaglia e avanti un’altro” quando il problema è che si stanno vendendo giocatori del vivaio, cioè il futuro, al fine di non smantellare ulteriormente la squadra e fare inca****e ancora i tifosi.
    Ma non basterà e ci saranno ancora cessioni dolorose perchè il bilancio parla chiaro.
    A quelli che sono daccordo con la società, dico che se pur la riduzione degli stipendi sia improcrastinabile, dal momento che i DV non mettono un’euro nonostante ci abbiano portato in questa situazione con gli scellerati acquisti di Gomez e Rossi, è singolare che non venga data una cifra (diciamo 500.000€ all’anno) a Capezzi (lo prendo per esempio perchè di Fazzi si sa ben poco), toscano, giovane ecc. vedendo gli stipendi di Iakovenko per esempio, o Bakic, Salifu, Baez per non parlare dei salassi Tino Costa, Kone, Benalouane.

  2. Alessandro, Toscana

    Pico, parla te di bocce via via! Te di calcio non capisci nulla come tutti i sostenitori dei DV, tutti con la sindrome di Gubbio, tutti ad osannare una famiglia di incompetenti ed incapaci, che perdono soldi, fanno cazzate e poi ci raccontano bugie e ce lo mettono nel baugigi! Illusi x i piazzamenti degli ultimi anni ma che non capiscono che la festa è finita! Parla di curling, Pico è meglio!! Secondo te i dirigenti Viola ci capiscono di calcio e giocatori? Se ci credi bravo ma in realtà l’unico è Corvino che ha le mani legate e non sa che pesci prendere, non mettere 200mila euro per riaverli significa che non abbiamo più soldi, ma te che vuoi capire, fai festa che è meglio!!!!
    Leccavalle!!!!!

  3. pico della girandola

    Capezzi non interessava e hanno incassato 500mila eu o quelli che sono. Per Alessandro Toscana: dammi retta parla di altro. Cito quello cha hai scritto: perdere 2 giovani cresciuti in Viola fin dai pulcini, è da bischeri! Poi se non erano Buoni od inadatti li rivendevi subito, o no?. Secondo la scienza che hai nel capo, a differenza dei dirigenti viola, se non son boni c’è qualcuno che te li compra?. Vaia vaia, ridammi retta parla di bocce.

  4. Alessandro, Toscana

    Bored, ma sei Diego o Andrea sotto copertura? No sai, visto che parli sempre di soldi, fare i finocchi con il c**o degli altri e simili perle di pensiero comincio a pensare che sei uno dei DV! Altrimenti difendere una gestione sportiva E finanziaria da folli significa essere fuori dalla realtà! Qui si contesta una politica aziendale da “ultimi giorni”( ed a questo punto lo spero tanto!), soldi spesi ad capocchiam e rossi finanziari da incapaci e incompetenti. Con le nuove regole perdere 2 giovani cresciuti in Viola fin dai pulcini, è da bischeri! Poi se non erano Buoni od inadatti li rivendevi subito, o no? Visto che x te i DV sono gli dei scesi in terra, tifa marche (tte) e non ci rompere più con i tuoi dei! Sempre Forza Viola ed abbasso i DV!

  5. Sono d’accordo con Ernesto l’articolo è un po’nebuloso: si dice che Capezzi aveva trovato l’accordo con Pradé ma guarda caso non si dice su quali basi, poi è arrivato Corvino ed il ragazzo pressato da altri club chiede 0,5 Mln /anno; domanda: ma se restava Pradé perché non si sarebbe fatto pressare da altri club o non avrebbe chiesto l’aumento di ingaggio?
    Alla fine mi pare che le carte in tavola le ha cambiate il giocatore, a meno che non si voglia prendere come pretesto il cambio Pradé – Corvino .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*