Il punto sul mercato: Della Valle pronto ad accontentare Joaquin ma il Betis deve fare uno sforzo. Poi i colpi in entrata

Andrea Della Valle Palermo Grande

E’ chiaro che la situazione di Joaquin danneggia e non poco la Fiorentina e lo farà in qualsiasi caso anche se lo spagnolo dovesse restare in viola alla fine del mercato. Lo ha capito anche Andrea Della Valle che, parlando con Sousa, ha capito la rassegnazione del tecnico ed è pronto dunque a lasciar partire l’esterno. In tutto questo però, il patron viola, non intende farsi prendere per la giacchetta dal Betis di Siviglia e chiede almeno 2-2,5 milioni di euro per liberare Joaquin. Dalla Spagna ci dicono che il club è arrivato ad offrire 1,5 milioni, un altro piccolo sforzo, dunque, e Joaquin potrà finalmente mettere pace al suo malessere e tornarsene a casa.

A quel punto la Fiorentina proverà a fare il possibile sul mercato per andare a prendere un esterno destro, non del livello di Joaquin ma che almeno possa garantire un certo rendimento, cosa che al momento Gilberto non può fare. Il nome più gettonato resta quello di Grosskreutz perché è più facile trovare un accordo con il Borussia Dortmund pronto a lasciar partire l’esterno. Ma la Fiorentina si muove anche per la difesa ed è tornata a bussare alla porta del Bayer Leverkusen per Giulio Donati, terzino destro che andrebbe a completare il reparto insieme a Tomovic (senza dimenticarsi di Gamez altro elemento di fascia).

Dunque, ricapitolando, la vicenda Joaquin ha complicato e non poco i piani della Fiorentina che ora si trova, a poche ore dalla chiusura del mercato, a dover scegliere una priorità lasciando per forza un ruolo più scoperto degli altri. Qui entra in campo Sousa e sarà lui a dettare la linea guida per il mercato, chiedendo il giocatore che secondo lui manca di più alla Fiorentina che ha in mente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA