Il punto sul mercato: Fiorentina-Joaquin è braccio di ferro. I “movimenti difensivi” di Pradè

Rose

E ora è braccio di ferro vero: da un lato Joaquin, con procuratore annesso, e la sua voglia incontenibile di tornare al Betis per chiudere la carriera; dall’altro la Fiorentina che rimane ferma sulla sua posizione di incedibilità del calciatore, forte ovviamente del contratto fino al 2016 firmato due anni fa dall’esterno andaluso. E’ su questo punto che il mercato viola si è inevitabilmente soffermato: chiaro che l’eventualità di una partenza di Joaquin costringerebbe a rivedere totalmente i piani in agenda, con la necessità di trovare (e subito) un esterno destro offensivo di una certa caratura. Il che imporrebbe anche un esborso non previsto e non certo coperto da quello che il Betis sarebbe disposto a riconoscere alla società gigliata. E’ anche per queste ragioni che Pradè e company fanno resistenza ma qualche movimento di precauzione devono pur farlo, distogliendo l’attenzione da quelle che erano le esigenze individuate come priorità.

Parliamo ovviamente di centrocampista e difensore: da un lato Donsah è molto vicino a sfumare definitivamente, con la Juve che dovrebbe avere la meglio; dall’altro il nome più gettonato è quello di Rose del Lione, raggiungibile con una cifra di poco superiore ai 3 milioni. Davanti invece arriverà Jaime Baez ma il suo sarà un colpo in prospettiva, non certo per tappare la (ancora eventuale) falla Joaquin.

Dal Messico chiamano Basanta, lui risponderebbe molto probabilmente sì vista la poca considerazione che sta avendo finora. Lo stesso farebbe la Fiorentina se qualche società (il Monterrey?) facesse una qualsiasi proposta. Il suo addio e quello di Hegazi prevedono il rimpiazzo con un difensore di livello medio-alto (Rose rispecchierebbe questo identikit) ed un altro “raccolto dal mercato”, magari tra i cosiddetti esuberi a saldo, classici degli ultimi giorni di mercato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

29 commenti

  1. Cisco 37:
    Se la società si impunta e lo tiene sino a fine contratto, Gioacchino non giocherà controvoglia ma sarà costretto ad impegnarsi al massimo per dimostrare che è ancora valido e per strappare un nuovo contratto con il Betis.

  2. Joaquin mi piace tantissimo ed è un peccato perderlo (soprattutto perché sono convinto che nello scacchiere di Sousa possa essere più determinante in fase offensiva e mettere il sigillo del gol e di assist decisivi in molte partite).
    Però se dovesse rimanere controvoglia temo che sarebbe controproducente il suo impiego e soprattutto che – dopo questo comportamento non troppo esemplare – si crei una dura polemica quando capiterà di assistere a prestazioni negative.
    A questo punto farei un sondaggio per Cuadrado (qquasi impossibile) e Cerci (molto piu fattibile).
    Cerci con Sousa potrebbe rilanciarsi e – anche lui – sulla destra (essendo mancino) potrebbe essere molto incisivo in zona gol.

  3. Stefano, ma te hai mai sentito i DV dire che la Fiorentina è in vendita per un compratore ci deve essere uno che venda…………………

  4. Paolo 1 hai ragione!

  5. Come ben vedete contratti in scadenza o contratti prolungati non fermano i procuratori, questi guadagnano sulle provvigioni. Questo succede anche nelle altre squadre. Chi vuole andar via vada e non rompa

  6. Maremma mattina, a leggere i commenti qui pare che sappiate tutto. Anzi i dirigenti viola per sapere cosa succede in società prima leggono i commenti postati e poi si tarano su quello che devono/possono fare.

    Altra cosa, pare che da una parte ci sia una società fatta di improvvisati e incapaci e dall’altra degli angioletti come i calciatori.

    Un po’ più di umiltà non vi farebbe male, ma quella si ha, oppure no.
    Magari provate a scendere dal pulpito prima di lanciare scomuniche a dx e a manca.
    La vita e i comportamenti umani non sono fatti solo di bianco o di nero!

  7. ma perché non vendono la viola a saldo tanto visto la campagna acquisti

  8. (ex ............tti all'ippica)

    Ci stanno prendendo per il sedere. Lo scorso anno, quando Joaquin era in panchina da 3 mesi e si allenava male, è stato promesso al giocatore che se si fosse impegnato, sarebbe stato lasciato libero quest’anno. TUTTO DECISO. HANNO ASPETTATO ALL’ULTIMO PER GLI ABBONAMENTI, DOPO L’ALTRA CATASTROFE SALAH. CI STANNO PRENDENDO PER IL CU…SEDERE!!

  9. Il giocstore ha insistito x chiudere la carriera a casa sua e abbiamo voluto accontetarlo.

    La fregatura e che lui in realtà aveva chiesto il rinnovo qui che ancora ci stava tempo x il ritorno al betis ma i nostri han fatto orecchia da mercante e macia li ha fregati approfittando di cio’

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*