Il punto sul mercato: Kalinic, il Napoli sullo sfondo. In entrata…

Kalinic in campo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Oggi la visita al centro sportivo del procuratore di Kalinic ha riportato l’attenzione sul centravanti croato ma, anche a detta della Fiorentina, non c’è da preoccuparsi perché non solo i viola non sono intenzionati a cederlo ma anche perché il Napoli considera Kalinic addirittura una terza scelta. Il croato, nella lista di Sarri, arriva dopo Icardi e Milik con il Napoli che sta provando proprio a prendere uno di questi due attaccanti e solo se dovessero saltare entrambi, allora, si penserebbe a Kalinic. Ma la Fiorentina, comunque sia, non è intenzionata a lasciar partire l’attaccante, punta di riferimento di Sousa.

In entrata, invece, gli obiettivi sono chiari da tempo, almeno per quanto riguarda i ruoli: priorità ai difensori, ne mancano due e Corvino vuole risolvere in fretta la questione. Rekik è il nome più gettonato ma il direttore generale della Fiorentina sta provando a portare a Firenze anche un giocatore di livello più alto, una prima scelta in sostanza. Il mercato procede a rilento ma Corvino rimane fermamente convinto di poter costruire la squadra chiesta da Sousa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Vecino lo prendono quando vogliono e cosi gli altri,magari gli ultimi giorni di mercato,lasciandoci cosi ancora più’ deboli di quanto già’ siamo.Una società’ seria avrebbe colmato prima le lacune in difesa e al centrocampo e poi eventualmente preso giovani promettenti,facendo cosi invece rischiano di bruciare i vari Chiesa e Hagi e trovarsi a gennaio senza allenatore.Secondo Calamai la Fiore ha squadra già’ fatta (quella dell anno scorso con due meno in difesa),essendo in contatto con i dirigenti vuol dire che non comprano nessuno e che ci andrà’ bene se non parte qualche altro senza che sia rimpiazzato

  2. Caro Fradiavolo noi siamo stati in vetta alla classifica perche’ Kalinic ha fatto 12 reti in 15 partite(3 nel girone di ritorno comunque buon giocatore ma non indispensabile)+un po’ di fortuna(vedi le partite con Inter,Carpi,Bologna,Genoa risolte soli da episodi).Ti ricordo la media punti da retrocessione al ritorno,l’eliminazione agli ottavi di coppa italia,un girone di europa league penoso eliminati poi in maniera imbarazzante!!!Questo grazie a Sousa e alle sue bizze e pretese,te ne accorgerai quest’anno alla minima difficolta il nostro allenatore tirera’ i remi in barca come ha fatto lo scorso campionato infischiandosene dei tifosi e di chi lo paga.Ne riparleremo……presto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*