Questo sito contribuisce alla audience di

Il punto sul mercato: le tre vie di Bernardeschi. Le ultime su Borja Valero

Il nostro punto di mercato in partenza era dedicato a Federico Bernardeschi ma viste le ultime voci su Borja Valero scriviamo ciò che ci risulta: al momento, e va sottolineato, non solo Borja Valero non vorrebbe lasciare Firenze ma il Milan non sembra neanche interessato al giocatore. Infatti, da quanto ci risulta, sono proprio i rossoneri a voler spegnere sul nascere queste voci. Ciò non toglie che di fronte ad una buona offerta anche Borja Valero può lasciare la Fiorentina, ma questo per ora è un altro discorso.
Federico Bernardeschi, gran parte del mercato della Fiorentina ruota intorno alle scelte del numero 10. Detto che la comunicazione definitiva il giocatore la darà alla Fiorentina solo dopo l’Europeo è ora di cominciare a pensare su dove giocherà Bernardeschi dalla prossima stagione e soprattutto quanto possa entrare nelle casse viola, per questo ci sono tre vie per il futuro di Berna.

1 – Juventus: Sono proprio i bianconeri la prima scelta del giocatore che vorrebbe giocare un anno con Buffon e puntare alla Champions League proprio con la Juve. Per questo Marotta è stato il primo a farsi sentire dalle parti di Corvino mettendo sul piatto 40 milioni di euro più Rincon, la Fiorentina chiede più soldi e soprattutto una contropartita diversa, magari Spinazzola. Se per Bernardeschi la Juventus è la prima scelta non è detto il contrario visto che comunque i bianconeri stanno trattando giocatori come Di Maria e Douglas Costa.

2 – Inter: Nerazzurri al secondo posto nella gerarchia di Bernardeschi perché comunque l’intenzione del giocatore è rimanere in Italia. Inter che però a differenza della Juventus non ha presentato un’offerta, più o meno ufficiale, alla Fiorentina e che sembra ancora concentrata su altri obiettivi ritenuti più urgenti da Spalletti, come per esempio trattenere Perisic.

3 – Estero: Se Juve e Inter non dovessero portare offerte congrue alla Fiorentina o in tempo rispetto alle intenzioni dei viola ecco presentarsi la pista estera. Bernardeschi piace a Chelsea e Manchester United che non avrebbero certo problemi a convincere la Fiorentina con 50 milioni di euro. Ma il 10 viola sa che in un altro campionato sarebbe più difficile ritagliarsi il proprio spazio e lui l’anno prossimo vuole andare al Mondiale.

Dunque situazione intricata per cui bisognerà avere ancora un po’ di pazienza ma la sensazione, almeno ad oggi, è che Bernardeschi potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi rinnovo solo nel caso in cui non arrivasse un’offerta a lui gradita. L’ultima parola però spetterebbe comunque alla Fiorentina. In caso di partenza di Berna la Fiorentina porterà a Firenze Karamoh e un altro esterno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. Mi fa specie che la redazione di un sito Viola spari notizie tendenziose a svantaggio della Fiorentina, solo per avere qualche visione in più e qualche euro in dagli sponsor ….
    E a noi fa specie leggere un commento del genere. Quali sarebbero le notizie tendenziose? Lo stabilisce lei nel caso? Ha per caso sentito qualche fonte nel corso delle ultime ore? Ad ognuno il suo per piacere. Un saluto Redazione

  2. Valero ha detto più volte che lui rispetterà il contratto e da Firenze non va via , possono fare dire e fare quello che vogliono l’omo nero e il mago del Salento ma Borja rimane .
    Su Berna oramai lo sanno anche i muri che è in accordo con i gobbi ma i gobbi 50 ml non li vogliono spendere e allora due sono le cose vogliono Berna bene 30 ml più Spinazzola e Rugani altrimenti 50 ml cash .

  3. Chi non vuole rimanere, se ne vada velocemente

  4. Stefano buongiorno. Veramente io nn ero “sul piede di guerra”, mi sono limitato a ironizzare su chi considera Borja vecchio e inadatto alla Fiorentina.
    Su Berna, Kalinic e Donnarumma, i procuratori sono molto potenti, ma davanti ai contratti regolarmente depositati, nn possono fare molto. L’esempio è il procuratore di Badelj, sono due anni che sbraita, ma negli ultimi due anni, il ragazzo nn si è mosso. Diverso sarebbe stato se avesse portato un’offerta gradita alla società, a quel punto sarebbe partito.
    L’indennizzo economico nn è altro che una cessione di contratto. I contratti firmati, li vedono le proprietà, nn i calciatori, nn i procuratori.

  5. Devo riconoscervi il merito per come avete trattato l’argomento Borja Valero. Va bene tutto, ma trattare così come fatto da altro sito, senza ancora una precisazione al riguardo sino a questo momento, forse per prendersi qualche clip in più, una delle nostre ultime bandiere alla stregua di un giocatorino qualsiasi la ritengo un’offesa che per quello dato da Borja alla causa Viola non meritasse assolutamente.

    Caro Ezio, abbiamo citato intanto fonte (tra l’altro autorevole come marca, non l’ultimo dei siti…), poi sentito controparte per avere conferme o smentite. Si fa così. Un saluto la redazione

  6. S69 resta il fatto che il Milan e la Fiorentina hanno bollato come caxxata la notizia data dagli soagnoli,mentre tutti eravate già sul piede di guerra e non vi pareva vero di avere un altro argomento per aizzare la polemica. E il fatto che un calciatore non sia in scadenza conta meno del due di picche quando briscola è cuori. Il potere è dei procuratori e dei giocatori,e se Raiola dice che Donnarumma va in Premier,lui andrà in Premier.,e il Milan non ci potrà fare una benesmata mazza,se invece resta al Milan è perché Mino Raiola concederà questo privilegio ai milanisti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*