Il punto sul mercato: Le ultime su Giaccherini e Ferri

Il centrocampista Giaccherini. Foto: Footstats/Fiorentinanews.com

Ci si avvia verso la fine del calciomercato ma Corvino potrebbe avere ancora qualche idea spendibile da qui alla prossima settimana. Si è parlato di Jordan Ferri e Giaccherini nelle ultime ore e in entrambi i casi confermiamo che qualcosa con la Fiorentina c’è stato. Partiamo dal francese: Corvino, per non farsi trovare impreparato e/o scoperto, da tempo sta monitorando il mercato per individuare il prima possibile un sostituto adeguato di Milan Badelj. Ferri è un’idea, prevalentemente dell’entourage del giocatore che sta cercano una via d’uscita dal Lione, con la Fiorentina che ha risposto in maniera abbastanza fredda.

Il secondo nome, quello di Giaccherini, è tornato a rimbalzare in ambienti viola dopo che il suo procuratore, Furio Valcareggi, ha pubblicamente aperto alla sua partenza da Napoli nei prossimi giorni. Da sempre Corvino stima il giocatore ed è sempre attento a ciò che succede quando si parla di lui ma in questo momento la Fiorentina non è particolarmente interessata, o almeno non ha mosso passi concreti come ha fatto per esempio la Roma sempre alla ricerca del vice Salah. Attenzione anche al Milan che va cercando il sostituto del partente Niang e Giaccherini potrebbe rivelarsi l’idea dell’ultima ora. Dunque che Giaccherini piaccia alla Fiorentina non è un mistero ma in questo momento non sembra una trattativa particolarmente calda e comunque i viola avrebbero da recuperare terreno su Roma e Milan che qualche discorso con l’entourage del giocatore l’hanno già fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Se abbiamo capito l’antifona, è tutto MOLTO coerente da parte della proprietà e dei suoi diciamo dirigenti.
    Spendere il meno posssibile, tirare a campare, usare la Firentina come trampolino di lancio per altri affari. E verso i tifosi mettere a regime questo grande venditore che è Corvino. Al quale nulla importa programmazione per crescere e vincere, ma solo vivacchiare lanciando fumogeni ai tifosi. La si vuole capire o no?

  2. Dato per scontato che Badelj non si muove fino a giugno e se anche si muovesse per non meno di 10 ml e ora o a giugno io punterei sempre su Torreira , ma dico ci servono come il pane un terzino dx e un centrale veri non le solite ciofeche di saldo e qui che pensano ad un centrocampista e un esterno , non c’è che dire programmazione da falchi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*