Il punto sul mercato: Suarez in partenza, la Fiorentina ha due alternative. Mexes, con o senza Lisandro

Mario Suarez Roma

Il mercato è iniziato e la Fiorentina è chiamata ad essere una delle principali protagoniste per completare la rosa di Sousa e continuare a sognare in grande. Partiamo però dal mercato in uscita provando ad analizzare le due situazioni spinose di casa viola: Mario Suarez e Giuseppe Rossi. Lo spagnolo, si è detto oggi, sta trattando con il Watford e secondo i media inglesi la trattativa è ben avviata. Da quanto ci risulta a noi, è vero che la squadra dei Pozzo segue Suarez ma siamo fermi a qualche chiacchierata o poco più, insomma niente di veramente concreto, e comunque non è una trattativa che si concluderà a breve. Per quanto riguarda Giuseppe Rossi le cose sono già abbastanza chiare: Pepito vuole giocare, non gli interessa dove, vuole solo trovare continuità per puntare all’Europeo e la Fiorentina questo non può garantirlo. Il problema è che i Della Valle chiedono all’acquirente di turno di sobbarcarsi l’ingaggio del giocatore e ad oggi nessuno ha portato un’offerta del genere e quindi la situazione resta in stallo anche se l’addio di Rossi è praticamente certo.

Passiamo al mercato in entrata. Parafrasando quello che ha detto Cognigni pochi giorni fa, per ogni cessione sarà colmata con un arrivo e dunque anche Mario Suarez, se dovesse partire, sarà rimpiazzato. La Fiorentina a centrocampo ha due vie. La prima, quella più interessante, porta ad Alberto Grassi dell’Atalanta, giovane centrocampista che sta facendo tanto bene in questo campionato. Sartori però è stato chiaro e non vuole privarsi né di lui né del Papu Gomez nel mercato invernale. La Fiorentina, che a centrocampo non ha intenzione di spendere cifre astronomiche, guarda dunque altrove ed ecco che il Piano B prende piede. Stiamo parlando di Tomas Rincon, centrocampista del Genoa che conosce bene il calcio italiano e che può portare alla Fiorentina caratteristiche che gli attuali centrocampisti non hanno. E’ un affare low cost perché il Genoa è in crisi e perché il giocatore non vede l’ora di vestire la maglia della Fiorentina, anche come semplice riserva. Certo Rincon non è il nome che infiamma la piazza ma Pradè non cerca il colpo ad effetto ma semplicemente giocatori utili alle idee di Sousa e Rincon è uno di questi. Dunque Grassi rimane il sogno con la Fiorentina che proverà a convincere l’Atalanta nei prossimi giorni ma se il “No” di Sartori dovesse resistere è pronto Rincon.

Chiudiamo con la difesa. Lisandro Lopez resta il primo della lista, il preferito di Sousa, ma non sarà affatto facile strapparlo ora al Benfica, visto che è diventato un titolare e non è ben chiaro quando tornerà Luisao, così l’accordo che era stato trovato tra le parti è stato congelato. Dunque la Fiorentina cerca altri difensori e Mexes è un obiettivo concreto, tanto che, per quanto ci risulta, può addirittura arrivare a prescindere da Lisandro. Il francese del Milan piace a Sousa per la sua esperienza e perché è già un giocatore pronto per la Serie A. Dunque la Fiorentina vuole Mexes e può acquistarlo per pochi euro e a prescindere dall’arrivo o meno di Lisandro Lopez.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. Nomi che indignano……. altro che rafforzare……

  2. angelo salvatore

    Tre acquisti di alto livello per puntare in alto …..questi nomi nomi che circolano non lo sono

  3. Io sono dell’opinione di non dare credito a quanto viene detto e scritto dai giornalisti in questo periodo perché la loro mission non è informare ma vendere.
    Ma secondo voi un DS qualsiasi fa sapere alla stampa quali sono i suoi obbiettivi io credo proprio di non per mille motivi.
    Quindi lasciamoli lavorare e chissà che non esca dal cilindro un altro Kalanic.o Vecino che sia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*