Questo sito contribuisce alla audience di

Il punto sulla Primavera: Sottil e Gori trascinatori, sorprese Lakti e Hristov. E Ferrarini…

Prime quattro gare di campionato per la Primavera del nuovo mister Bigica e un totale di 9 punti per i ragazzi della Fiorentina, frutto delle vittorie contro Atalanta, Sampdoria e Lazio e della sconfitta contro il Verona. La squadra gigliata propone un 4-2-3-1 in cui svolgono un ruolo fondamentale i due mediani Diakhatè e Lakti, non brillanti in fase di palleggio ma sorprendenti per le capacità di copertura del campo e di resistenza mostrate nell’arco dei 90 minuti. Lakti, albanese classe 2000, è un centrocampista abile a dare equilibrio alla squadra. Le trame più pericolose partono dalla fantasia e dalla rapidità di Riccardo Sottil, bravo a combinare con il bomber Gori e Maganjic. L’esterno d’attacco classe ‘99 dimostra personalità e grandi doti tecniche e balistiche. Buono il contributo anche dei terzini; Ranieri è sempre più una garanzia sulla fascia sinistra e la sua corsa e facilità di cross sono doti che gli stanno permettendo di emergere. Sulla destra, con il più esperto Mosti si sta alternando il giovane Ferrarini, classe 2000, terzino molto intraprendente e rapido, che deve però ancora maturare molto in fase difensiva. Al centro della difesa, Hristov è un profilo interessante, un difensore centrale con buona tecnica, ottima struttura fisica e tempismo nel gioco aereo. Il ragazzo bulgaro è uno su cui Corvino punta moltissimo per il futuro, e vedremo se l’investimento del dg viola sarà ripagato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Via Baba dentro Gori!!!!!!!!!! E poi proviamoci questi ragazzi, non possono essere peggio di certi manovali che abbiamo in campo. Se gioca sanchez, può giocare chiunque!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*