Questo sito contribuisce alla audience di

Il retroscena: Babacar stava per andare in Inghilterra all’ultimo tuffo

Dopo aver perso Romelu Lukaku, passato al Manchester United per l’iperbolica cifra di 85 milioni di euro, l’Everton aveva bisogno di puntellare il proprio attacco in vista della stagione appena iniziata. Il solo Sandro, prelevato dal Malaga, non poteva bastare a Ronald Koeman, manager dei Toffees, che voleva un altro attaccante ancora. E questo attaccante era proprio Khouma Babacar della Fiorentina. I dati realizzativi, la scorsa stagione ha messo Baba ha messo a segno 14 reti complessive in 29 apparizioni, avevano impressionato il manager olandese. Solo che questa è stata un’operazione che l’Everton ha provato a mettere in piedi solo nelle ultime ore di mercato e non c’era tempo per portare a compimento il trasferimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Supercannabilover

    L’unico problema di Babacar e’ l’ingaggio che l’avaro DvD non vuole pagargli, hanno preso l’ultra trentenne Thereu per mandarlo via e lui e’ voluto rimanere a tutti i costi.. e io godo

  2. BABA farà sempre discutere perché ha un’ottima media gol e colpi da campione ma ha poca grinta e partecipa poco al gioco..FV

  3. X me Babacar non è un centravanti,Novellino lo faceva giocare più a Sinistra. Nessun altro allenatore lo ha mai fatto giocare accanto a un’altro attacante.

  4. Stefano mq Babacar ha i colpi per fare qualsiasi cosa e gli allenatori precedenti riguardo al suo fare quello che gli veniva che gli veniva chiesto non hanno mai avuto nulla da ridire.anzi. dicevan che si dava da fare ed era maturato.
    Che non si attaccante da reggere attacco da solo ? A modena aveva Novellino addosso ma anche una prima punta che gli permetteva di partire da sinistra.
    A parte che anche Simeone da solo non ha avuto modo di far male ed han preso theurou proprio perché ciò che ti permetteva kalinic non puoi più farlo. Non hai chi ti regge attacco da solo e fa pure tanto movimento

  5. Non siamo piú negli anni 70-80. Adesso gli attaccanti non devono solo buttarla dentro (che é importante ma non basta) ma devono anche aiutare la squadra (il pressing sui difensori avversari oggi é essenziale) e devono muoversi per creare spazi per gli inserimenti fa dietro. Babacar fa la prima di queste cose ma nessuna delle altre, per cui in fase difensiva giochiamo in 10 e non riusciamo a segnare con i centri posto se non con qualche sporadico tiro da lontano. Preferisco un attaccante che segna meno ma fa segnare anche gli altri. In questo modo siamo meno prevedibili.

  6. Koeman te lo diamo a gennaio..non fare scherzi……

  7. Anonimo Bancario

    Solo da noi uno che segna non va bene….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*