Questo sito contribuisce alla audience di

Il retroscena di Mati Fernandez: era fatta col Bologna ma Crisetig ha rovinato tutto

C’era andato davvero vicino Corvino a cedere anche Mati Fernandez, di fatto l’unico esubero rimasto in rosa: il cileno invece resterà a Firenze almeno fino a gennaio, senza trovare però spazio a meno di un’ecatombe di infortuni. Eppure ieri il suo passaggio al Bologna era stato ad un passo, come ricordato dal Corriere dello Sport: in mattinata l’affare era stato impostato e il suo ingaggio garantito dai felsinei. Ai quali serviva l’uscita di Crisetig: l’ex centrocampista dell’Under 21 ha però rifiutato il trasferimento al Crotone, preferendo rimanere in Emilia. Per questo il posto per Mati non si è liberato ed è stato costretto a restare a Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Io lo fate i giocare. Chissà…

  2. L’importante è che non scenda in campo, inguardabile!

  3. Stefano, il criticare a prescendire è lo sport preferito dei nontifosi fiorentini.

  4. Perché a te lo ha detto Corvino di aver aspettato le ultime ore per venderlo? Qui stiamo veramente perdendo la testa. Tutti a criticare anche senza avere la minima idea di come stanno le cose. Nessuno si rende conto che per vendere un giocatore ci vuole qualcuno che lo vuole comprare ed il consenso del giocatore. Mati Fernandez è in scadenza di contratto. Quest’anno prenderà i soldi dalla Fiorentina, anche senza giocare e poi il prossimo anno potrà chiedere a chi vuole lui ingaggi più alti perché la nuova società non dovrà dare un euro alla Fiorentina. Sono i giocatori (ed i loro procuratori) che manovrano il mercato, non lo avete ancora capito?

  5. giustamente , è da gennaio che lo vole vendere e che fa? aspetta le ultime ore… magari gli chiedevi le destinazioni gradite e impostavi le trattative in Italia come voleva lu,i senza perdere tempo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*