Il ritorno a casa del Grande ex

Domenica andrà in scena Fiorentina-Hellas Verona, partita che vedrà il ritorno allo stadio Franchi di Luca Toni, ex attaccante viola. La storia d’amore con Firenze va divisa in due parti, lunghe rispettivamente due e un anno. Arrivato sulle rive dell’Arno nel 2005 dal Palermo, Toni segna ben 31 gol in 38 partite di campionato, contribuendo al quarto posto viola in classifica (poi cancellato per via di Calciopoli) e vincendo la Scarpa d’Oro. In estate contribuisce con due gol alla vittoria dell’Italia nel Mondiale e poi si accorda con l’Inter: la sua cessione viene però bloccata da Andrea Della Valle e rimandata di una stagione. Nella seconda stagione in viola realizza 16 gol in 29 partite e saluta Firenze, destinazione Bayern Monaco. Dal 2007 facciamo un salto al 31 agosto 2012, con la Fiorentina che non ha ancora digerito il mancato arrivo di Berbatov e Toni che è nell’elenco degli svincolati. ADV pensa al bomber di Pavullo come rinforzo last minute per la sua squadra e il diretto interessato accetta la proposta in meno di un secondo: partiva così la seconda avventura in maglia viola. La stagione vede la Fiorentina posizionarsi al quarto posto finale in classifica, con Toni che segna 8 gol in 27 partite e decide poi di non accettare l’offerta da dirigente che gli ha proposto la società viola. L’ex Palermo sposa il progetto dell’Hellas Verona e in due stagioni e mezzo segna 47 gol in campionato, risultando decisivo per la salvezza degli scaligeri. In questa stagione ha subito un infortunio che lo ha costretto a saltare undici partite e l’Hellas è precipitato all’ultimo posto in classifica, ormai ad un passo dalla B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Un grande anche se mercenario come gli altri ma un grande che mi ha fatto godere moltissimo.

  2. mauro d.o.c.g.

    ONORE A TE GRANDE LUCA.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*