Il ritorno del doppio regista

BadeljTottenham2Ci siamo, mancano circa tre ore all’inizio di Dinamo Kiev-Fiorentina, andata dei quarti di Europa League. I viola devono rialzarsi dopo le recenti sconfitte contro Juventus e Napoli che hanno abbattuto quelle certezze che i viola avevano accumulato durante quel magico mese di marzo. Adesso però è tempo di pensare all’Europa League, l’unica competizione che può regalare più di una gioia ai tifosi viola. E in vista della partita di stasera le scelte di Montella vanno verso dei cambiamenti importanti in quel centrocampo che nelle ultime partite non ha brillato: ad accomodarsi in panchina accanto all’Aeroplanino dovrebbe essere Borja Valero, con in campo dal primo minuto Pizarro, ormai recuperato dall’infortunio, Badelj e Mati Fernandez. Il tecnico napoletano dovrebbe preferire quindi le geometrie dell’ex Amburgo all’invettiva del numero 20 viola che in questa stagione non ha mai brillato veramente. Inoltre Badelj ha cambiato realmente marcia da quando è stato spostato nel ruolo di mezzala accanto a Pizarro: la partita di Coppa Italia contro la Roma ne è la dimostrazione. Accanto al Pek, il centrocampista croato migliora il suo rendimento, forse perché alleggerito dai quei compiti di impostazioni e gestione della palla dei quali il cileno è un maestro assoluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*