Il ritorno del Metronomo

Badelj Carpi
Avrà sicuramente tirato un sospiro di sollievo Paulo Sousa quando, al 61′ della partita contro il Tottenham, ha fatto il suo ritorno in campo dopo quaranta giorni (9 gennaio, FiorentinaLazio) Milan Badelj, il Metronomo della squadra viola. L’assenza dell’ex Amburgo si è fatta sentire nel centrocampo viola: dopo la prima stagione tra alti e bassi, con Paulo Sousa al timone della barca viola Badelj si è guadagnato a forza di buone prestazioni il posto da titolare, fino a diventare praticamente inamovibile. E la sua assenza ha provocato un inevitabile calo del gioco della squadra, anche se la Fiorentina, dal giorno della sua assenza, ha conquistato comunque un bottino di 11 punti in 6 partite. Paulo Sousa riabbraccia adesso una pedina fondamentale dello scacchiere viola, utile nel tour de force che la Fiorentina dovrà affrontare nelle prossime settimane e già dalla partita contro l’Atalanta, Badelj dovrebbe ritrovare la maglia da titolare. Inoltre, ad eccezione di Tino Costa, il tecnico viola non ha un’alternativa di ruolo da utilizzare ed è per questo che il ritorno del Metronomo viola è ancora più importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*