Il ritorno di Conte a Firenze, stavolta da “padrone di casa”

image

Da “spettatore” interessato ha osservato da vicino gli storici 0-5 e 4-2 tra Fiorentina e Juventus degli ultimi anni. Ha accettato con sportività gli sberleffi e le parrucche viola, ha diretto come un maestro d’orchestra i tifosi che intonavano cori contro di lui. Antonio Conte, oggi CT della Nazionale italiana ma storica bandiera bianconera in campo e in panchina, non ha avuto un rapporto mai felice con i tifosi della Fiorentina anche complice quell’esultanza in “stile Batistuta” che tante polemiche fece divampare nella stagione 98-99. Domani Conte tonerà al Franchi, stavolta da padrone di casa perchè la Nazionale maggiore sfiderà Malta proprio tra le mura del nostro stadio. vedremo quale sarà l’accoglienza che il pubblico riserverà al CT. Per quanto riguarda i giocatori che scenderanno in campo di viola ce ne sarà davvero poco: unico convocato Pasquale che, come abbiao scritto nel pomeriggio, non è nemmeno sicuro di scendere in campo dal 1′.

© RIPRODUZIONE RISERVATA