Il secondo (terzo) scacco granata è dietro l’angolo

Nelle ultime due stagioni gli obiettivi di mercato di Fiorentina e Torino si sono spesso incrociati, con un successo che però è andato ultimamente quasi sempre in direzione della Mole. In particolare un anno fa, quando la Fiorentina seguiva da vicino sia Baselli che Zappacosta, scontrandosi però con le richieste dell’Atalanta. Entrambi poi passarono al club granata per una cifra tutto sommato contenuta, beffando così la Fiorentina. In questo caso quello che matura è un altro scacco, che assume il nome di Adem Ljajic, per il quale Cairo potrebbe beffare ancora una volta Della Valle e assicurarsi il talento serbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Marcelllo (Marcello Vanni )

    Scacco perché il toro è arrivato prima ne gli ultimi anni? Mi sembra che la viola a giocato con una buona continuità in Europa con 2 semifinali di E.L. non si è alzato trofei ma si può aggiungere una finale di C.i persa..e1 semifinale il toro di Cairo 1qualificazione per esclusione del parma in E L nessuna in C L mai nei primi 5 e una retrocessione Lo faccia Lei il cambio con la gestione Cairo scacco lo da chi vince o almeno chi sta davanti

  2. Ma stiamo parlando proprio di quegli Zappacosta e Baselli che dopo due minuti sono finiti in panchina e/o nel dimenticatoio? Beh certo, Nutellovic può essere paragonato a loro, da questo punto di vista.

    Alla luce di tutto ciò mi permetto di dire che il titolo dovreste cambiarlo, però: da “scacco” a “pacco”. Fa rima e rende maggiormente l’idea delle qualità dei tre giocatori (?) in questione.

    (Tutto questo ovviamente partendo dal presupposto che noi non siamo in grado di prendere nessuno, eh, bravo o pippa che sia.)

  3. Redazione per favore fate un articolo di contestazione violanius anno incominciato articolo di barbato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*