Questo sito contribuisce alla audience di

Il simpatico retroscena, Renzi guarda già alla finale di Coppa Italia: “Quest’anno non sarà il presidente del Senato a fare la premiazione…”

RenziInterSapete qual è stato uno dei primi pensieri di Matteo Renzi non appena capito che sarebbe diventato premier? La mente è andata direttamente all’inizio di maggio e alla finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli e il quasi ex sindaco di Firenze ha detto: “Quest’anno non sarà il presidente del Senato a fare la premiazione…”. Ovviamente la sua speranza è che la partita vada in un certo modo e che sia lui a consegnare il trofeo ad un certo giocatore, con una certa maglia, in modo da poter fare altro tipo di festeggiamenti, dopo aver raggiunto l’obiettivo di diventare Presidente del Consiglio.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Ace presidente!

  2. Panama,finalmente uno che ha detto una cosa a senso su renzi…gia lo massacrano prima ancora che incominci..vorrei vede se era meglio continua col nano bastardo o col comico che ha scambiato il suo partito come una setta satanica…mw vaia vaia

  3. Io, come fiorentino doc, sono contento che Renzi diventi Presidente. Dopo 20 anni del nano orecchiuto e poi un anno di Monti, meglio non ne vedo. O vorreste Grillo come presidente?

  4. non gufiamo…

  5. Adesso che è arrivato lassù pensi un poco a parlare con chi sa…

  6. intanto pensiamo alla E.L a recuperare gli infortunati (tanto per cambiare) e alle altre partite poi vediamo il 3 maggio come ci arriviamo noi e come ci arrivano loro……e sporatutto che razza di arbitro mettono….

  7. Speriamo

  8. Non ci mescoliamo troppo con i politicanti furbini…Renzi vai a lavorare!!!!!

  9. Ovo bogliolo nel capo a Damato

    a quanto so’ Salemme ha gia’ avuto l’incarico di fare un cinepanettone con una storia di contorni (Maradona e altri) attinenti alla fase finale della CoppaItalia, pare sia stato coinvolto anche il sindaco di Napoli De Magistris che farebbe la premiazione.
    De Laurentis prevident.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*