Il sogno della proprietà: La Polisportiva Fiorentina

image

Per il Corriere dello Sport-Stadio, nel corso del CdA di questo pomeriggio verrà rilanciato un argomento ritenuto importante dalla proprietà, quello che il giornale chiama il sogno Polisportiva Fiorentina. Intorno al marchio dell’ACF, oltre alla squadra di calcio maschile, ci dovrebbe essere anche quella femminile e altri sport olimpici. Altro tema in sospeso è quello dello stadio, con le difficoltà storiche per l’area Mercafir e sullo sfondo anche la possibilità di coprire il Franchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Bene ma intanto creiamo una grande squadra che punti a vincere subito.

  2. Meglio le bocce del golf….per rilassare l’isteria.

  3. Ricordiamoci che c’è Nardella sindaco un DC doc.Facciamo coprire il Franchi tanto questo sindaco è peggiore dell’altro e i Fiorentini non sono buoni di cambiare registro!Un popolo attento non avrebbe permesso al Sig. Rossi di governare ancora!Allora manto erboso nuovo sistemazione curve e copertura Stadio…date retta e la meglio soluzione!

  4. Quanti “progetti” questi DV.
    Come farebbe Firenze senza loro?
    Bisogna pure dirgli grazie sapete?!
    Altrimenti ci rimangono male perche non se l’aspettavano!!!
    Poi si inorgogliscono e mandano fuori tutti i fiorentini con la loro passione e riempiono la città di marchigiani (meglio se ragionieri)

  5. supercannabilover

    Abbiamo lo stadio nuovo, il centro sportivo, cittadella, tre scudetti e adesso anche la polisportiva.. Questi DV ci stanno viziando

  6. Mi ricordo quando ancora Il Conte Pontello voleva fare il Centro sportivo di Santa Brigida…..siamo sempre piu o meno allo stesso punto….SERVE STADIO NUOVO, MAGARI ALTROVE INVECE CHE NELL’AREA MERCAFIR MA NUOVO !!!…altro che accomodature…facciamo ridere !!

  7. Bene!una polisportiva…così molti tifosi di calcio si possono dare a sport a loro più congeniali! !!!
    Io consiglio il golf … meno stressante !!!

  8. ma senti quante cose vuole fare la società, bene ….. staremoa vedere

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*