Il solito pressing turco sul centravanti della Fiorentina: ma Kalinic non è Gomez

Nelle ultime ore Igor Tudor, tecnico del Galatasaray, si è esposto in modo importante su Nikola Kalinic, di cui è connazionale, “chiamandolo” quasi a sé nella capitale turca. Un interesse analogo a quello che portò Mario Gomez in prestito al Besiktas, un paio di stagioni fa: le situazioni dei due attaccanti però sono molto diverse. Il tedesco aveva bisogno di ritrovarsi e rilanciarsi e accettò senza problemi di ripartire da Istanbul. Kalinic invece è al top della sua condizione e pronto ad ambire a ben altri palcoscenici: nella sua testa c’è la Premier League ma anche la carta della Bundesliga, in seconda istanza. Per questo il pressing di Tudor avrà poche speranze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*