Il tesoretto è rimasto in cassaforte, anzi…

Diversi quotidiani stamani sottolineano quello che era comunque già evidente ieri sera a caldo. Non solo il tesoretto accumulato durante l’estate non è stato intaccato, ma addirittura è stato rimpolpato da questo mercato invernale che è stato chiuso in attivo, grazie ai soldi incassati dalle cessioni di Suarez e Matos (più accessori), mentre in via definitiva ci sono stati gli acquisti di Schetino e Zarate (più qualche prestito oneroso). Eppure il presidente Cognigni aveva garantito in un’intervista rilasciata ad inizio gennaio che la società avrebbe fatto alcuni investimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Se questo ……… non smette di fare solo chiacchiere prima o poi rischia una filavdi calci in …., se qualcuno lo incrocia in Via M. Fanti….

  2. Non vogliono rischiare.allora si cercano soci o acquirenti per provare a fare il salto.altrimenti si parla alla piazza e si dice in maniera chiara quali sono gli OBIETTIVI che la proprieta e’ disposta a centrare.questa si chiama CHIAREZZA.senza prendere per il c… la gente che fa abbonamenti e sacrifici.

  3. Gennaio 2015, attivo mostruoso con i 33 più bonus di Cuadrado; estate 2015 attivo sensibile grazie a Savic e allo sfoltimento di rosa e ingaggi pesanti; gennaio 2016, attivo di bilancio e sfoltimento di due ingaggi top (Pepito e Suarez). Direi missione compiuta. Se prima questi erano inutili perché gestivano i soldi portati dai tifosi ( per passione, nn perché clienti ), ora sono dannosi, perché dai soldi portati dai tifosi, attingono come plusvalenza di gestione

  4. Se da un lato e’ giusto non svendere il marchio pero’ se penso agli anni senza sponsor credo che un 3 mln all’anno come minimo eran meglio di nulla, comunque una decina di milioni ci stavano e nn era male visto che ora si spende solo parte di quanto si incassa dalle cessioni, anche il prestito oneroso a 2/3 mln di un giocatore forte da riscattare ad un 8/10 mln in caso di champions sarebbe stato un colpo eccezionale ed importante perchè la viola è fortissima nell’undici tipo e quindi x prendere uno che valga i titolari ci vogliono soldi veri e questi li fai solo dopo un altra cessione ma quelli che hanno mercato solo i kalinic , ilicic alonso e bernardeschi che sono importanti come il pane e suarez ma l’hanno già ceduto e allora l’avrei tenuto al posto di Tino poichè Suarez è da fiorentina se si inserisce e se nn lo fa lo cedi magari a giugno x prendere uno di pari livello.
    Comunque la viola è forte dobbiamo pero’ avere la fortuna di avere sempre Gonzalo e borja in campo e in forma che servivano alternative di livello a loro e ad astori x quanto riguarda la difesa

  5. Pontello atto II

  6. Ciao a tutti …….. non ho parole per descrivere la mia immensa delusione per questa sessione di calcio mercato ma, vorrei anche appellarmi al mio senso di “fiducia” e sperare che, la squadra non provi tanto senso di sconcerto e smarrimento come NOI TIFOSI e tirino fuori i cosiddetti coglioni e ci facciano vedere che, (nonostante i lor signori Della Valle, Dirigenti e tutto lo staff smisurato non mostrano RISPETTO e AMORE per la Fiorentina) loro ci dimostrino il contrario giocando bene, sudarsi il posto il ruolo e i bei soldoni che prendono. NOI SIAMO IL VERO CUORE DELLA VIOLA …… e non la Dirigenza .

  7. Quello che dicono questi dirigenti non corrisponde mai alla verità!! Qualcuno deve pagare!! Ma cognigni che ha fatto perdere un monte di soldi con suarez e regala la clausola di montella in beneficenza, non si dovrebbe dimettere? E baiesi che non ha trovato uno sponsor in 4 anni? Basta con i dilettanti allo sbaraglio!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*