Questo sito contribuisce alla audience di

Il test Atalanta: modello ed emblema della delusione viola

Un girone fa lo 0-0 interno con l’Atalanta fu salutato quasi con disprezzo: oggi la situazione è totalmente diversa e lo stesso risultato sarebbe forse gestito in modo ben diverso. La squadra di Gasperini rappresenta un po’ tutto quanto di positivo la Fiorentina non ha ora: entusiasmo, convinzione di tutte le parti, rendimento massimo di tutti i calciatori. Tutte caratteristiche che portano la formazione orobica ad avere 10 punti più di quella viola, pur non avendo valori per forza di cose superiori. Gagliardini, Conti, Caldara, Kessié, Petagna, Spinazzola sono solo alcuni dei giovani che hanno fatto e stanno facendo le fortune dell’Atalanta, molti dei quali cresciuti in casa: ecco su questo la Fiorentina sta cercando di tenere il passo, con Chiesa e Bernardeschi. Per il resto il confronto è impietoso nei confronti della squadra viola, pronta per un test che si preannuncia molto tosto e severo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Ma chi ha scritto questo articolo?, l’Atalanta modello da seguire e da invidiare?, perchè un anno ogni 50 forse arriva a disputare una coppa?, anche il Leicester ha vinto il titolo inglese e quest’anno retrocede quindi?. Fate festa!

  2. Che palle con l’Atalanta e Gasperini ! Ma il fenomeno Gasperini, l’unica volta che ha avuto una grande squadra da allenare, che figura ha fatto con l’Inter ? Vi ricordate? è durato 3 mesi all’Inter senza vincere nemmeno una partita ! E col Genoa ? e quando ne prese 5 da noi chi c’era come allenatore del Genoa ? e quando lo esonerarono a Palermo, non ci si ricorda più ? allora non era un fenomeno, oggi si ? e l’Atalanta che ha lottato per secoli per non retrocedere con tutto il suo parco di giovani fenomeni, ora invece diventa il punto di riferimento ? perchè non si dice, invece, che stanno vivendo un periodo speciale, molto al di sopra delle loro possibilità come noi la scorsa prima parte di Campionato ? la differenza è che lorto sapevano benissimo di avere una Proprietà che non avrebbe investito in presunti traguardi incredibili, per cui continuano carichi e tranquilli, mentre noi non solo ci abbiamo creduto, ma lo abbiamo sperato, lo abbiamo chiesto ad alta voce, ci siamo raccomandati …ma….

  3. Hanno anche un allenatore più bravo. Noi nell’anno solare 2016 abbiamo fatto gli stessi punti del Chievo di Dainelli, Gobbi e Gamberini. Siamo usciti dalla Coppa Italia ad opera del Carpi.

  4. No,loro acquistano scarti delle altre società più grandi e poi ci accoppiamo elementi del proprio settore giovanile. “Acquistano giovani italiani?????”,si ma dove? Quando? In quale dimensione? Ma per favore,fate festa.

  5. Giudizio centratissimo. LAtalanta tutti gli anni dall’anno della fondazione lotta per rimanere in serie A , e non sempre ci è riuscita. Complimenti per il tempismo.

  6. Anonimo Bancario

    Loro acquistano giovani italiani noi slavi e uruguagi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*