Questo sito contribuisce alla audience di

Il treno perso da Eysseric: e ora convincere Pioli è dura

La sensazione è che con l’infortunio alla caviglia alla seconda giornata, Eysseric abbia un po’ perso il treno, perché Pioli lo aveva lanciato da titolare alle prime due: poi il recupero e il rientro a spezzoni tra Bologna, Atalanta e Udinese e le assenze in trasferta. Nel frattempo si è affermato Thereau, che di minuti per strada ne lascia pochi e allora per il connazionale lo spazio è duro da trovare: dopo la sosta di novembre, anzi, sono arrivate tre panchine consecutive, eredità anche di qualche ingresso non proprio positivo, soprattutto a Crotone, dove fu scelto per sostituire proprio l’ex Udinese, infortunato. Ora che la Fiorentina inizia a girare, è sempre più dura mutare le gerarchie di Pioli e per Eysseric risalire su quel fantomatico treno perso non sarà facile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Continuo a dire che Eysseric è un buon giocatore, ha tecnica, visione di gioco, sa fare assist, può giocare sulla fascia, interno di centrocampo e anche giocare dietro le punte; in questo momento, molto meglio di Saponara, che ancora non ha raggiunto una forma accettabile. Eysseric non è una spesa inutile, lo è se Pioli non lo ritiene adatto, in questo momento, alla sua idea di gioco e giocatori.

  2. speriamo che abbia ancora mercato in Francia in modo da poter recuperare , se non tutti, almeno in parte i soldi spesi. purtroppo , come spesso accade credo che Corvino abbia speso più del valore effettivo del giocatore. da augurarci che non rimanga per sempre a libro paga ,sarebbero tanti soldi buttati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*