Il vento cambiato dal dischetto

Montella diceva che i rigori non si possono provare in allenamento: l’adrenalina della partita è tale che non è riproducibile durante le sessioni giornaliere. Non sappiamo se Sousa sia dello stesso parere, di certo (per ora) il vento è cambiato in maniera anche marcata rispetto alla stagione sportiva 14/15. L’anno scorso infatti, tra campionato, Coppa Italia ed Europa League i viola hanno beneficiato di 10 calci di rigore (7 in campionato, 2 in Europa, 1 in Coppa italia) andando a segno solo 4 volte con Cuadrado, Ilicic e due volte con Gonzalo. La cosa che più colpivano erano due: in primo luogo il fatto che non ci fosse un rigorista fisso: i 10 rigori furono calciati da 6 calciatori diversi; in seconda battuta l’alto tasso di errore (superiore al 50%) con Babacar, Gomez, Diamanti e gli stessi Gonzalo e Ilicic che hanno, almeno una volta, fallito dagli 11 metri. Quest’anno invece Sousa sembra abbia puntato su un unico rigorista: Ilicic, che sino ad ora è andato asegno tutte e tre le volte. Speriamoche questo trend venga confermato durante tutta la stagione perchè l’anno scorso molte volte gli errori dal dischetto furono decisivi anche in termini di classifica…

© RIPRODUZIONE RISERVATA