Questo sito contribuisce alla audience di

Il veto di Kalinic vale più della clausola

E’ di ieri sera la bomba di mercato di Sky che vede il Tianjin pronto a tornare all’assalto di Nikola Kalinic. I cinesi stavolta, racconta l’emittente sopracitata, sono pronti anche a mettere sul piatto 50 milioni di euro, ovvero la clausola rescissoria, ma di fronte al no del giocatore anche questa mossa sarebbe vana. Se il Tianjin, come sembra, vuole a tutti i costi Kalinic non deve convincere solo la Fiorentina ma soprattutto il giocatore dunque, ad oggi, la vera clausola l’ha messa il giocatore con il suo veto e il suo rifiuto al passaggio in Cina. Discorso dunque chiuso? Secondo gli intermediari no.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Gli intermediari cominciano ad avere fretta, sanno che tra uno, massimo due anni, questi giochini cinesi finiranno, o saranno assai ridimensionati, e allora vogliono mangiare subito, ma a Kalinic piacciono i piatti fiorentini, non quelli cinesi, mi sa che gli inermediari dovranno stare a dieta questa volta…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*