Ilicic: “Possiamo vincere lo scudetto, lo stiamo dimostrando coi fatti”

Ilicic Roma

A La Gazzetta dello Sport, l’attaccante della Fiorentina Josip Ilicic ha parlato di Paulo Sousa: “La sua vera forza è aver conquistato la stima dello spogliatoio. Guardate le statistiche: ogni giocatore della rosa è stato titolare in almeno una partita. Questo vuol dire creare un gruppo vincente. Non a parole, ma con i fatti. Possiamo vincere il titolo. Lo abbiamo dimostrato sul campo. Però sarà dura. E sarà decisivo vedere come affronteremo il momento di crisi che prima o poi arriverà. Paulo Sousa ha vinto tre campionati ma ogni volta ha dovuto superare un periodo complicato. Con Roma e Napoli due sfide giocate alla pari. Nello spogliatoio eravamo tristi per il risultato ma ancor più convinti della nostra forza. I momenti di crisi sono diversi. Le paure prendono corpo quando in 90 minuti non riesci a costruire un’azione da gol. La favorita per lo scudetto? La Roma. Perché gioca al calcio, perché ha qualità e alternative. Nelle prossime gare non avrà Salah e Gervinho ma Iturbe e Florenzi sono altrettanto forti. L’Inter? Ho parlato con Handanovic dei nerazzurri. Sono fortissimi in difesa ma hanno anche tanta fortuna. L’Inter non mi sembra da scudetto. E dire che Perisic, Jovetic e Ljajic sono grandi calciatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Alla fine meno male che Salah e Gomez sono andati via…ci abbiamo guadagnato!! Ilicic gia’ in precampionato e’ rinato…

  2. Mi sembra un po’ ingeneroso verso Montella, anche se solo loro due sanno il tipo di rapporto che avevano.
    Io non sono uno “statistico”, ma mi sembra di ricordare che durante l’andata Montella abbia molto insistito nell’utilizzo di Ilicic anche andando contro il gradimento dei tifosi che proprio non lo potevano vedere. E qui bisognerebbe aprire una parentesi sulla competenza dei tifosi, soprattutto sulla poca abitudine a capire cheanche se un giocatore è stato pagato molto, resta sempre un uomo, con tutte le problematiche che possiamo avere noi comuni mortali. A volte serve pazienza, non sono tutti Kalinic o Borja Valero.
    Dopodiché l’allenatore si è arreso e la società lo aveva già venduto a gennaio. Per fortuna lui ha rifiutato di scendere di categoria, perché poi il suo finale di stagione (con Montella) è stato strepitoso.
    Tutto questo senza voler togliere nulla a Paulo Sousa che si sta rivelando un tecnico sorprendentee un grandissimo psicologo.

  3. Invece mi pare l’inter sparagnina e aiutata (dall’arbitri) di quest’anno sia la più seria candidata.. ma comunque farà i conti con noi, prima!

    Per il resto onore a Kaiser Sousa (vedi mai riuscisse a resuscitare jakovenko??) e a tutta la rosa viola di quest’anno! SFV!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*