Questo sito contribuisce alla audience di

In attesa del certificato di Kalinic

Se la vicenda Bernardeschi ha assunto tinte ridicole solo dal certificato medico in poi quella di Kalinic lo è ormai da giorni, per non dire da settimane. Tra rapine, più o meno veritiere, e malumori il croato della Fiorentina è fuggito da Moena per ben due volte, con il permesso della società che ha deciso di coprire questa situazione grottesca. Ma come per la vicenda Cassano anche quella Kalinic deve ancora riservare qualche colpo di scena: infatti il croato dovrebbe tornare a disposizione della Fiorentina nella giornata di domani e visto che ad ora l’accordo con il Milan non c’è quella del ritorno a Firenze è un’ipotesi realistica.
Quindi domani torna Kalinic? A meno che Fassone e Mirabelli non decidano di accontentare la Fiorentina sì, sempre che anche Kalinic non debba fare i conti con questa brutta gastroenterite acuta che sta flagellando l’Italia e non solo.
Non dimentichiamoci poi che il buon Kalinic nel giorno della sua prima fuga dalla Val di Fassa disse che comunque in caso di mancato passaggio al Milan (suo obiettivo e desiderio) sarebbe tornato a disposizione di Pioli da professionista qual è, peccato che di professionale in tutta questa situazione non ci sia proprio nulla, e poi la Fiorentina accetterebbe di essere un ripiego dopo le parole dello stesso Pioli che vuole solo giocatori motivati? Tutte domande che speriamo presto possano trovare una risposta seria e convincente, intanto vediamo se nei prossimi giorni Kalinic tornerà alla Fiorentina oppure no.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. MarcodellavalleALÈALÈ

    Se parlate di rapine più o meno vere, dovete dimostrarlo. Altrimenti sono chiacchiere da bar!!!come quelle di Corvino!!!

  2. Scusate ma Kalinic non era un uomo vero, di parola, un uomo di quelli come non si trovano più che aveva rinunciato ad andare in Cina per attaccamento alla maglia Viola? Ora è colpa della Societè e di Corvino che non fa altro che cercare di ricavare il più possibile dalla sua vendita visto che non hanno incassato i soldi dei Cinesi. Ma fatemi il piacere….

  3. Poi uno non deve contestare la società ovvero i DV perché chi ha messo l’omo nero e il mago del Salento sono stati loro o sbaglio e nel comunicato di Don Diego che continuerà con l’operato dei dirigenti che fino ad ora hanno fatto bene, comunque i gobbi si son presi Berna come hanno voluto loro , Berna ha voluto i gobbi e non se presentato nel ritiro e invece di chiamarlo all’ordine gli hanno dato qualche giorno in più di vacanza , l’Inter paga la clausola di Vecino non in un unica rata ma in due , se questa dirigenza e la proprietà che ha messo questi individui ha dirigere la Fiorentina non è ridicola ditemi voi che cosa è…………….

  4. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Tanto non c’è fretta …tra 26 giorni inizia il campionato. ..domani escono le giornate così si inizia subito a far tabelle per trovare tre squadre messe peggio di noi .
    Sarebbe da brividi un Benevento Fiorentina all’ultima giornata …

  5. pico della girandola

    Di grottesco c’è solo Cprvino, si fa coglionare come un pivello da tutti quelli che vogliono andarsene. Poi che TUTTI, insieme a quell’autolesionista di Sousa abbiano fatto la “cordellina” nella famosa serata di coppa col Borussia è un’altro aspetto della farsa che sta vivendo il popolo viola. Il vero baco non sono i DV, almeno non direttamente, ma è Omo Nero, non sa fare calcio! e Corvino ormai è un bollito che comunica ancora con i segnali di fumo quando il mondo intero, compreso il Burkina Faso, comunica in chat, video chiamate, mail e anche dal telefonino sotto l’ombrellone si può un firmare contratto!!!.

  6. ivan e colpa mia! sono io che gli permetto di andare via due volte dal ritiro….

  7. Sembra che ci sia stata una rapina nel suo garage..assenza giustificata..e probabilmente tra qualche giorno anche la cantina sarà presa di mira dai ladri..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*