In attesa del difensore dal mercato il ballottaggio è sempre il solito

E’ iniziata la sessione di mercato che dovrà regalare a Paulo Sousa un rinforzo di spessore in difesa: il favorito è tutt’ora Lisandro Lopez, anche se Mexes sta risalendo nelle gerarchie dei tifosi viola. In attesa del nuovo acquisto dunque, Paulo Sousa si ritrova ad affrontare il Palermo con i soliti nomi e in difesa il tecnico viola avrà da sciogliere entro mercoledì il solito ballottaggio tra Facundo Roncaglia e Nenad Tomovic. I due difensori viola hanno giocato lo stesso numero di partite di campionato, dodici: l’argentino ha collezionato 948 minuti, il serbo 919. Ad oggi il favorito per scendere in campo contro il Palermo accanto a Gonzalo e Astori è Roncaglia, ma con Sousa le sorprese sono dietro l’angolo e non è da escludere un impiego di Tomovic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Faccio presente che Gonzalo è in diffida e se malauguratamente dovesse essere ammonito col Palermo voglio vedere con che difesa giocheremo contro la Lazio.

  2. Ma chi vuole Mexes 33 anni fine carriera lento come un bradipo fuori di testa e c’è qualcuno che vuole Mexes , non gioca nella difesa ridicola come quella del Milan e c’è qualcuno che lo vuole ma è vero che il mondo è bello perché è vario.
    L.Lopez non è il problema che gioca nel Benfica il problema è che i Lusitani vogliono 8 ml e la Fiorentina quella cifra non vuole darla è tutta una questione di soldi.

  3. Basta con questo tira e molla, intanto prendiamo Mexes che ha la giusta esperienza e la giusta potenza per fare il terzo di difesa, poi se arriva Lisandro Lopez avremo anche il jolly di difesa.

  4. Non d accordo con mauro paragone impresentabile molto meglio e sicuro Tomovic il quale non lo reputo poi inferiore ad Astori come medie voto poi specialmente in europa neanche pensarci!!!

  5. Unas alternativa che ci fa emozionare. Meglio Roncaglia o l’inossidabile Tomovic? Oppure peggio per entrambi? In ogni caso uno dei punti deboli della nostra difesa sarà il terzino destro. Immaginate perche?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*