In attesa della “Corvinata”

Pantaleo Corvino in primo piano. Foto: Fiorentinanews.com
Pantaleo Corvino in primo piano. Foto: Fiorentinanews.com

Il mercato della Fiorentina deve ancora, logicamente, entrare nel vivo. D’altra parte non è ancora stato (ri)presentato ufficialmente Pantaleo Corvino (il tutto avverrà lunedì all’ora di pranzo), che comunque starà sicuramente già lavorando da tempo su molti dei suoi obiettivi. Il neo dg viola è stato a Novara a seguire i play-off di B, poi in Portogallo per Sousa (e forse anche per Rui Costa), quindi a Venezia per l’Under 21. Sempre sul pezzo insomma e pronto a mettere in moto la sua macchina del mercato, che però dovrà per forza di cose fare i conti con il carburante messo a disposizione dai Della Valle. Tra l’esigenza di ribassare il monte ingaggi e di rientrare del passivo latente, c’è anche la voglia da parte del Corvo di regalare alla Fiorentina qualcuna delle sue celeberrime “corvinate”, qualche pesca particolarmente fortunata in Sud America o magari nei suoi adorati Balcani. Granchi a parte, è da questo tipo di affari che poi la società viola ha racimolato le plusvalenze migliori. E allora, da prossimi giorni in particolare antenne dritte perché Corvino è tornato carico più che mai e voglioso di mettere a segno qualche colpo a effetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. 15 anni Zero Trofei

    Corvinate???? ma fatela finita! (Della Valle)=(Bilanci in regola)=(Nessuna vittoria)=(Fine entusiasmo)=(Stadio vuoto). Amen

  2. Erossi@gmail.com

    In attesa della “corvinata”godiamoci questa leccata/masinata! !!!!!!

  3. Viene detto tutto e il contrario andare a prendere gabigol o Calleri mal si coniuga sia con il rientro di bilancio sia con cospicua riduzione monte ingaggi. Corvino penso si sia in questo tutti d accordo non è sprovveduto la sua storia Lo insegna dopo il trattamento che a ricevuto dai D.V al termine della prima esperienza non penso che sia venuto per far cassa visto anche il contratto col Bologna l età la stima fra gli addetti ai lavori e la buon ricordo lasciato a Firenze chi glielo farebbe fare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*