Inchiesta FIFA, Procuratore Generale Stati Uniti: “Determinati a ripulire il calcio. Tangenti anche per i Mondiali in Africa”

image

Si sta aprendo uno scandalo di dimensioni enormi all’interno della Fifa. Dopo gli arresti di questa mattina, ha parlato in conferenza stampa Loretta Lynch, Procuratore Capo degli Stati Uniti che ha diretto le indagini con l’Fbi.

“Abbiamo mosso accuse di tangenti nel calcio all’interno della Fifa. Vogliamo che il calcio sia aperto e libero per tutti, vogliamo che il rispetto delle regole da parte di tutti. Invece queste persone hanno corrotto questo sport in tutto il mondo. Siamo determinati a ripulire questo sport e riportare la giustizia. Parliamo del coinvolgimento di membri della Fifa, parliamo di tangenti per milioni di dollari. Questa è solo una delle accuse che abbiamo mosso”.

“Tutto il giro è nato nel 1991. Due generazioni di dirigenti e presidenti hanno utilizzato le loro posizioni di potere all’interno della stessa organizzazione per ottenere vantaggio dall’organizzazione dei tornei calcistici”.

Un esempio è il Mondiale in Sud Africa del 2010. E’ emerso che alcune persone hanno ricevuto milioni di dollari in tangenti per truccare l’assegnazione dell’evento sportivo“.

“Blatter? Non possiamo nominare altre persone che non siano state colpite dai nostri arresti oggi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA